Deiulemar, no dei creditori a 10 milioni: «Elemosina»

di Teresa Iacomino

TORRE DEL GRECO. Una sala gremita, una folla di almeno 1.500 persone, per dire no alla proposta di transazione da 10 milioni di euro avanzata dalla famiglia Lembo, una delle tre fondatrici della Deiulemar compagnia di navigazione, la società armatoriale fallita nel 2012 e nella quale quasi tredicimila obbligazionisti hanno investito oltre 720 milioni di euro. Si è chiusa così, ieri sera, l'assemblea voluta dal comitato dei creditori della società di fatto e che ha visto insieme, per la prima volta in un...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 8 Maggio 2018, 08:44 - Ultimo aggiornamento: 08-05-2018 08:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP