De Magistris e la Tangenziale: pedaggi, rincari e costi per 69 milioni di ricavi

di Fulvio Scarlata

3
  • 168
85 milioni di transiti nel 2017, circa 270mila al giorno, con ricavi che si attestano a 69 milioni di euro e un incremento di 3 milioni di euro di ricavi per il 2018 per effetto dell'ennesimo aumento che ha portato il pedaggio da 95 centesimi a un euro netto. A colpi di pochi centesimi l'anno, i 20 chilometri della A56 sono lievitati dai 65 centesimi del 2007, conquistando un +53% in dieci anni che supera di molto l'andamento dell'inflazione. Stando all'ultimo bilancio, l'utile prima delle imposte è di quasi 11 milioni, e l'utile netto è di 7,6 milioni. Gli investimenti, dal 2009, si mantengono su una media di dieci milioni l'anno, a cui si aggiungono tra i quattro e i cinque milioni spesi in manutenzioni, con un calo notevole rispetto a dieci anni fa quando si prevedeva di investire in manutenzione quasi nove milioni di euro.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 21 Agosto 2018, 08:30 - Ultimo aggiornamento: 21-08-2018 15:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-08-21 14:44:13
Sicuramente più di uno avrà da ridire, ma a mio avviso il pedaggio sulla Tangenziale, checché ne possa dire Giggino, va mantenuto, e per due ragioni semplicissime: innanzitutto perché se fosse abolito, vi sarebbe un aumento sporporzionato del traffico favorito proprio dall'eventuale gratuità (sono tanti i pendolari che non la percorrono a causa del pedaggio, e le code che si verificano quotidianamente ogni giorno già sono a dir poco bibliche), e poi perché per quanto concerne la manutenzione, la società non lesina proprio nulla: se la gestione passasse in mano al Comune (soprattutto fino a quando vi sarà De Magistris), tempo un anno e diverrebbe peggio di una mulattiera. Indi per cui, il pedaggio è tuttora l'unico deterrente per salvaguardare questo capolavoro di ingegneria.
2018-08-21 11:31:28
Sono contro il pagamento della Tangenziale di Napoli, ma va pur detto che comunque è una delle migliori in Italia per manutenzione e quant'altro. Se dovesse passare nelle mani del Comune la manutenzione sprofonderebbe nell'oblio. Piuttosto si al pagamento del pedaggio, con gestione PROVINCIALE e non Comunale (visto che hanno fatto disastri con Anm e MetroNapoli di conseguenza), con una tariffa forfettaria di 0,50€ e tutti i ricavi investirli nella manutenzione stradale cittadina.
2018-08-21 09:17:20
se il sindaco sapesse sfruttare le potenzialita' della nostra meravigliosa citta' altro che ricavi della tangenziale ne guadagnaremo tutti!!!! Fatti non parole!!

QUICKMAP