Corte dei Conti, nel mirino il bilancio del Comune di Napoli: «Immobili in vendita senza perizie»

di Valerio Esca

Fari puntati della Corte dei Conti sul bilancio di previsione approvato in Consiglio comunale all'alba del 24 aprile, sul mancato riaccertamento straordinario del 2015 e sulla sottostima degli accantonamenti del fondo crediti dubbia esigibilità. La Sezione regionale di controllo della Campania avanza così «proposta di deferimento» e fissa la pubblica udienza per venerdì. Oltre all'amministrazione saranno chiamati a relazionare anche i revisori dei Conti del Comune.

La magistratura contabile vuole vederci chiaro e con la relazione di 36 pagine, inviata al Municipio nei giorni scorsi, accende i riflettori su alcune presunte irregolarità finanziarie di gestione dell'ente. Il punto centrale del fascicolo riguarda le mancate perizie degli immobili messi in vendita dal Comune con l'ultima delibera di bilancio approvata due mesi fa. «La Sezione di controllo rileva che alcuni immobili non sarebbero muniti di perizie preventive - spiega l'assessore al Bilancio Enrico Panini - Faremo presente che la sanzione delle Sezioni riunite della Corte dei Conti è piovuta all'improvviso il 29 marzo e dovendo chiudere il bilancio in giunta entro il 31 marzo sarebbe stato impossibile fornire delle perizie. Così come non abbiamo nel cassetto 3mila perizie pronte, per tutti gli immobili comunali. Ovviamente con il tempo dovuto siamo pronti a fornirle». In sostanza la Corte dei Conti si chiede in che modo l'ente abbia stimato il valore degli immobili elencati in delibera. Aspetto da non sottovalutare considerando che con l'ipotetica vendita dei cespiti bisognerebbe far fronte alla sanzione da 85 milioni di euro comminata dalle Sezioni riunite della magistratura contabile (per non aver previsto nel bilancio 2016 il debito con il consorzio Cr8).
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 13 Giugno 2018, 11:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP