Manovra in Consiglio regionale
il centrodestra abbandona l'aula

Il gruppo regionale campano di Forza Italia ha abbandonato l'aula del Consiglio regionale della Campania dove era in corso il dibattito sulla manovra finanziaria regionale. Ad annunciarne la decisione è stato il capogruppo Armando Cesaro. «Dichiarando inammissibili tutti i nostri emendamenti-  ha detto Cesaro - De Luca e il centrosinistra hanno reso inutile il Consiglio, la nostra presenza in aula».
«Il governatore - ha sottolineato - da vero e proprio stalinista, offendendo le prerogative democratiche dei consiglieri di maggioranza e opposizione, immagina di poter gestire la Regione Campania come un Soviet: oggi questa giunta e questa maggioranza, calpestando le più elementari regole democratiche ci hanno persino negato 10 minuti di tempo per discutere i nostri emendamenti dichiarati inammissibili in Commissione con un vero e proprio colpo di mano».
Cesaro ha aggiunto: «Se non possiamo discutere nulla, se questo centrosinistra preferisce dare 2 milioni e mezzo di euro all'aeroporto di Pontecagnano e azzerare le risorse per i ciechi dell'Istituto Martuscelli, per i disabili e cancellare Campania Zero per spalancare le porte degli incarichi e delle consulenze ai trombati della politica, agli amici e ai parenti, non lo legittimeremo e dunque abbandoniamo l'aula».
Venerdì 22 Dicembre 2017, 15:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP