Consiglio regionale della Campania,
manca il 26esimo: «Ero in bagno»

Ha ormai il sapore della farsa. Manca ancora il numero legale e il Consiglio regionale viene, come da regolamento, rinviato a domani, di nuovo dalle 14 alle 19. Nella speranza, stavolta, sottolinea qualche consigliere dell'opposizione, che il centrosinistra trovi i numeri per garantire l'approvazione delle mozioni che restano in sospeso dalla seduta del 25 giugno scorso.

Messa in votazione la mozione a firma di Francesco Moxedano, di Idv, sono risultati presenti in aula in 25. Giusto un consigliere in meno per tenere il numero legale e proseguire nei lavori. Rosa D'Amelio, presidente del Consiglio regionale, ha preso atto della mancanza dei numeri in aula. Proprio in quel momento è entrato in aula Luigi Bosco, espressione di Campania Libera: «Chiedo scusa ero in bagno». Ma la D'Amelio non ha voluto sentire ragioni: «Era in bagno? Mi dispiace, la votazione è chiusa. Sei in ritardo». E alle opposizioni che si lamentavano, la D'Amelio ha risposto, con piglio deciso: «È inutile che facciate polemiche irrispettose delle istituzioni, la seduta è aggiornata e non vedo cosa ci sia da fare polemica». «Garantisco io per il regolare svolgimento dei lavori - ha concluso - e la seduta è aggiornata a un'ora».
Lunedì 2 Luglio 2018, 17:30 - Ultimo aggiornamento: 02-07-2018 18:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP