Patto per Bagnoli, Renzi punge de Magistris: «A Napoli ci accolsero con le uova»

ARTICOLI CORRELATI
«Per decenni abbiamo buttato via milioni di euro per Bagnoli. Ieri il presidente Gentiloni e il sindaco di Napoli hanno convenuto la cabina regia: è la stessa che avevamo proposto il 6 aprile quando al Comune di Napoli ci accolsero con le uova. Ieri lo hanno accettato e io sono molto contento». Lo ha detto Matteo Renzi questa sera a Livorno dove ha richiamato quanto fatto dal governo del Pd perché «anche se può sembrare impossibile vincere la battaglia contro la burocrazia, gli interessi, è possibile farcela. Il potere è una parola bellissima: non è il sostantivo potere ma il verbo. Potere nel senso che il cambiamento è possibile - ha concluso il segretario del Pd -. Non accettiamo che il futuro lo prendano quelli che sanno solo urlare e insultare gli altri. Se ce la faremo il futuro sarà bellissimo».
Sabato 5 Agosto 2017, 20:13 - Ultimo aggiornamento: 06-08-2017 15:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2017-08-06 21:00:30
Ma c'è ancora qualcuno che crede alle chiacchiere di Matteo Renzi? Da come parla, sembra che non abbia governato (si fa per dire) lui il paese per 1000 giorni, ma qualcun altro...
2017-08-06 20:31:30
oh povero cocchino di papino suo, mo' fa' pure la v ittima ... "m'hanno accolto con le uova nghe nghe nghe". fior di politici VERI prima di te sono stati accolti ben peggio che con le uova (vado a memoria: leone a bologna nel '74 che non lo fecero manco parlare; amato e scalfaro che stavano per essere letteralmente linciati ai funerali di borsellino, e mi fermo qui per non infierire) e non se ne sono nè lamentati nè hanno petulato "l'avevo detto, la'vevo detto" (da leggersi con tono infantile quanto le sinapsi del nostro). peer non parlare poi dell'aggorvigliamento potere verbo, sostantivo, avverbio, complemento oggetto ecc. oramai è lui che imita crozza. e poi: e basta, c'o sta tiritera del cambiamento! per 'sto ragazzino basta dire "cambiare" che automaticamente crede di aver fatto chissà che. nno lo sfiora neanche il dubbio (a parte di aver stancato con 'sta filastrocca) che "cambiare" tanto per dire "ho cambiato" non significa niente se poi quel che cambi lo cambi in peggio. esempio: ripropongo la storia di mio bisnonno giovanni g. che fu assunto a 21 anni, nel 1872, ai cantieri di castellammare come "avventizio": cioè precario. nel 1896, a 46 anni, era ancora avventizio". nel 1918, a 68 anni, lavorava ancora. non aveva l'art. 18 ed è andato in pensione col contributivo. tanto ha cambiato matteo "se perdo lascio la politica" renzi che è tornato 100 anni esatti indietro. e sul lavoro, eh. ps. continuo a domandarmi: ma s'to tale non lavora, non percepisce indennità, non risulta che sia pagato come segretario del piddì: da dove gli vengono gli euro che ha in tasca in questo momento?
2017-08-05 22:18:12
Il solito fanfarone.Bisogna impedirgli di mettere - buon ultimo dell'elenco - le mani sul Sud.
2017-08-05 20:42:01
..e ti riaccoglieremo con le uova (meglio se scadute).

QUICKMAP