Una startup sotto l'albero con NaStartup Day:
Come arginare la fuga dei cervelli e puntare al Sud

ARTICOLI CORRELATI
di Rossella Grasso

NAStartupDay, il TechCocktail più accelerato d’Italia, colpisce ancora. Questa volta con una special edition natalizia dedicata alle startup in fuga e a quelle rimaste a Napoli. Come di consueto per il format che mette insieme talenti, innovatori e investitori sono stati tantissimi gli ospiti. Special guest dei talenti in fuga, la Traveller e Fashion Blogger Anna Pernice. Catturata tra un viaggio e l’altro da Antonio Prigiobbo, founder dell’Acceleratore che avvia con lei una nuova campagna acquisti dei campioni di Napoli, pronti a accelerare le startup a Sud. L'idea è quella di mettere insieme le buone idee per accelerare le startup campane e arginare l'emorragia di cervelli in fuga dal Sud.

La community si è confrontata con startupper in fuga e di ritorno a Napoli solo per le feste natalizie che stanno accelerando all’estero come Raffaele Colella che adesso vive a Boston e lavora per Google. Anni fa ha avviato una startup in america, il successo fu talemente grande che Apple posizionò la sua app nella copertina dell'apple store. La nostalgia di casa è grande ma secondo Raffaele quello che manca a Napoli è un vero e propio ecosistema dedicato all'innovazione. «Portare tutto a Napoli? - dice Colella - Sarebbe bello ma troppo difficile. In America hai a disposizione più contatti, più possibilità, più esposizione. C'è tantissima competizione ma è più semplice fare azienda. Qui mi sembra che il sistema stia maturando, è come l'America di 20-30 anni fa».

Per la community di NaStartup è stata l'occasione per conoscere e confrontarsi con tanti modi di fare business. A fare il punto su cosa fare per il prossimo anno e come la community può interagire e dialogare con il mondo delle imprese, facendo squadra, è stato Vittorio Ciotola, neo Presidente dei Giovani di Confindustria di Napoli con delega alle startup per l’Unione Industriali, invitato a sviluppare in maniera partecipativa vecchi e nuove formule. Ciotola ha garantito la grande attenzione per le startup e l'industria 4.0 con una particolare attenzione per i giovani: «Non conosco un industriale che non scmmetterebbe su un'idea vincente», ha detto. A chiusura del pomeriggio le news dei bandi pubblici aperti, come Resto al Sud, bando che mira ad arginare la fuga dei cervelli.
Giovedì 21 Dicembre 2017, 21:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP