Sui Sentieri degli Dei il festival prende vita con Placido, Sastri, Piovani, Salemme e tanti altri

Sui sentieri degli dei, agerola,
di Antonella Ambrosio

Nella calda estate campana non poteva mancare “Sui sentieri degli Dei”  ad Agerola, il festival che nel corso degli anni ha portato in costiera artisti importanti e serate indimenticate da turisti e cittadini. Oltre 60 gli spettacoli in cartellone, teatro, concerti, percorsi enogastronomici, mostre con AgerolArte e una serie di iniziative per i più piccoli. Dal 14 luglio fino all'11 settembre appuntamenti dislocati lungo un percorso baciato dal potere divino, un lungo ed incantevole path di vedute, borghi, costa, non a caso eletto tra i primi percorso più belli al mondo, che grazie alla kermesse diventerà ancor di più meta ambita e impareggiabile.

Si parte venerdì 14 Michele Placido in Serata d’onore. Un viaggio tra musica, poesia e teatro, tra i versi di Dante, D’Annunzio, Montale, Neruda e un omaggio alla cultura napoletana da Salvatore Di Giacomo a Raffaele Viviani, da Eduardo De Filippo a Sergio Bruni. Domenica 16 il festival dell'alta costiera amalfitana ospiterà per la prima volta Anna Mazzamauro, signora del cinema e del teatro, che presenta Nuda e cruda, testo da lei scritto con musiche originali di Amedeo Minghi eseguite al pianoforte e chitarra da Sasà Calabrese. Giuliana De Sio in Fabula incanterà giovedì 20 gli spettatori in un percorso attraverso le fiabe della Campania. L’attrice napoletana sarà accompagnata per l’occasione dal Marco Zurzolo Quartet. 

Venerdì 21 ritornano i percorsi eno-gastronomici del Borgo del Pane e i concerti dell’Agerola World Music Festival. Fino al 23 luglio tra i vicoli e le stradine della frazione Bomerano, intorno a Palazzo Acampora sarà possibile rivivere l’atmosfera del passato. Nelle botteghe artigiane, ricostruite fedelmente con materiali e arnesi d’epoca, vengono riproposti gli antichi mestieri ed è possibile gustare pietanze della tradizione locale e prelibati prodotti alimentari Dop, vanto della cittadina campana nel mondo. La musica live sarà presente con  il Gruppo Folk “Città d’Agerola” e con protagonista quest’anno il cantautore e percussionista Tony Esposito. Giovedì 27 Laura Morante in Raccontami leggerà Cortázar, Salinger, Capote e Buzzati.


Affiancata dal Trio Band con Gianni Guarracino, la Morante si esibirà al Belvedere di Parco Corona, meravigliosa terrazza panoramica a picco sul mare, anch’essa – come l’ex Colonia Montana – completamente ridisegnata per essere ancora più suggestiva. Il primo agosto sarà la volta dell'Orchestra da Camera Internazionale della Campania diretta dal maestro Quadrini; mercoledì 2 James Senese e Marco Zurzolo per la prima volta insieme in Manamana, giovedì 3 il musicista allievo di Sergio Bruni Gianluigi Esposito. Per il suo terzo ritorno al festival, Nicola Piovani presenterà venerdì 4 La musica è pericolosa, racconto musicale in cui il compositore romano, come nell’omonimo libro autobiografico, ripercorre i suoi lavori accanto a De Andrè, Fellini, Magni e tanti altri registi, alternando l’esecuzione di brani teatralmente inediti a nuove versioni di altri più noti e riarrangiati per l’occasione. Sal Da Vinci lunedì 7sarà special guest nella frazione Pianillo. Martedì 8 I Tre Tenori con Fabio Andreotti, Ignacio Encinas e il talentuoso Piero Mazzocchetti, accompagnati da la Grande Orchestra Sinfonica Ciaikowskij diretta da Leonardo Quadrini. Lina Sastri si racconta mercoledì 9 in Appunti di viaggio accompagnata dai suoi musicisti.

Un tuffo nel teatro, nella musica e nel cinema italiano attraverso racconti di vita vissuta, incontri indimenticabili con artisti straordinari, brani poetici, canzoni della grande tradizione classica napoletana e internazionale. Lunedì 14 il festival ospita il concerto diFranco Ricciardi, David di Donatello per la colonna sonora di Song’e Napule dei Manetti Bros. Maurizio Merolla presenta giovedì 17 Stupire vi farò, spettacolo con musiche e canzoni, un amarcord senza lacrime per ripercorre la storia di una delle tante compagnie teatrali che negli anni a cavallo tra il ’43 e il ’45 furono palestra per artisti come Rascel, Macario, Dapporto, Totò, Taranto, Petrolini, Sordi. Venerdì 18 musica e ironia nel concerto di Tony Tammaro. Claudia Campagnola e Marco Morandi tornano ad Agerola martedì 22 con Chi mi manca sei tu, un omaggio a Rino Gaetano scritto e diretto da Toni Fornari. Autore di oltre trecento colonne sonore, tra cui quella del film Anonimo veneziano, e ospite fisso di Agerola sui sentieri degli Dei, Stelvio Cipriani proporrà giovedì 24 una serata di note e ricordi. Beppe Palomba salirà sul palco venerdì 25 per presentare in concerto l’album Il piano Baccompagnato da Dora Balestra al sax, Dario de Cristofaro al basso, Francesco Egollino alla chitarra, Amedeo Grazioso alle percussioni, Amerigo Grazioso alle tastiere. 

Sabato 26 Giancarlo Giannini ritorna per la seconda volta al festival in un singolare incontro di letteratura e musica. Le Parole note sono brani e poesie tratte da Neruda, Garcia Lorca, Marquez, Shakespeare, Angiolieri, Salinas. Lunedì 28 Romeo Barbaro in Canto e suoni all’ombra del Vesuvio rende omaggio alla cultura contadina, in principal modo alla Tammurriata come forma musicale che ancora oggi è presente nelle aree vesuviane, mentre sabato 9 settembre Agerola accoglierà in concerto il popolare cantautore napoletano Gigi Finizio, musicista figlio della tradizione napoletana. Novità di quest’anno gli incontri con gli autori e gli approfondimenti culturali di Libri in corte a Palazzo Acampora con ospiti come Pino Imperatore, Maurizio de Giovanni, Patrizio Oliva, Pietro Parisi, Federica Flocco, Lorenzo Marone. Appuntamenti speciali come l’attesa Alba magica nella notte tra il 14 e il 15 agosto. Inizio spettacoli ore 21. 
Venerdì 14 Luglio 2017, 14:35 - Ultimo aggiornamento: 14-07-2017 14:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP