Scavi, prolungato fino a domani il percorso alle Terme centrali

di Antonio Cimmino

Ercolano. Continuerà fino a domani «SpaErco», il percorso sensoriale alle terme centrali degli Scavi, tra gli ambienti in cui le antiche donne si dedicavano alla cura del corpo e, inoltre, alla rigenerazione dello spirito. Il parco archeologico di Ercolano ha infatti prolungato l’allestimento e, dunque, l’inedito itinerario nella sezione femminile delle Terme centrali. La visita, in particolare, era stata ideata per l’occasione della Festa della donna ma sarà in programma fino a domani, visto soprattutto il successo di pubblico.

Si parte dalla prima stanza riscaldata adibita a spogliatoio, per poi arrivare ai due ambienti per la cura del corpo e dell’anima: il tepidarium e il calidarium. «Abbiamo voluto suggerire ai visitatori l'atmosfera che respirava una donna di Herculaneum quando si recava alle terme – ha spiegato il direttore Francesco Sirano - curando la propria igiene personale e vivendo esperienze non lontane da quelle che le donne moderne ritrovano nelle attuali Spa». A curare il percorso i 2 nuovi funzionari in servizio da poco più di due mesi al parco, «tutte donne e di grande valore», ha rivendicato Sirano. Ricchissimo, inoltre, il calendario di iniziative in cantiere per tutto l’anno, in occasione anche dei 280 anni dall’inizio degli scavi ad Ercolano (1738-2018), con in programma anche l'apertura del suggestivo teatro sotterraneo (chiuso dal 1998) a giugno.
Sabato 10 Marzo 2018, 12:54 - Ultimo aggiornamento: 10-03-2018 12:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP