Protocollo Curia-Ordine Avvocati: nasce l'Osservatorio per garantire supporto legale ai più bisognosi

Frutto del protocollo sottoscritto tra Curia, Ordine avvocati di Napoli e Comunità Sant'Egidio, è stato inaugurato questa mattina presso la sede della Diocesi in largo Donnaregina, lo sportello dell’Osservatorio giuridico per l’orientamento e l’ascolto sui diritto sociali. I locali sono stati attrezzati dalla Caritas allo scopo di fornire supporto legale ai poveri e agli emarginati. Hanno presenziato alla cerimonia di apertura Mons. Raffaele Ponte, vicario per gli affari economici della Curia, il direttore della Caritas Vincenzo Cozzolino e Giancamillo Trani, vice direttore dell’Arcidiocesi di Napoli. L’Ordine degli avvocati di Napoli era rappresentato dal presidente Maurizio Bianco e dal consigliere Patrizia Intonti (nella foto) oltre che dai promotori dell’Osservatorio, Wanda Nazzaro e Giuseppe Longo. «La novità di quest’iniziativa è che siamo noi a dover andare verso il dolore, le persone derelitte spesso non hanno consapevolezza della dignità umana che ognuno possiede e senza questa non si trova nemmeno il coraggio di bussare alle porte degli avvocati. La funzione dell’Avvocatura non si deve limitare alle aule di un Tribunale, dove il danno si è già compiuto. Il valore di cui siamo portatori – ha detto il presidente del Foro napoletano - è la libertà e purtroppo i poveri non sono liberi: gli avvocati napoletani sono disponibili a proseguire efficacemente il cammino intrapreso oggi al centro della città e al fianco dei più bisognosi e anzi auspichiamo solidarietà e collaborazione dai professionisti napoletani che operano in altri settori».
Lunedì 11 Giugno 2018, 19:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP