Ponticelli, il sacrificio dei fedeli che portano la Madonna tra le strade del quartiere

ARTICOLI CORRELATI
di Alessandro Bottone

0
  • 250
Prosegue la tradizione religiosa a Ponticelli in onore di Maria Santissima della Neve. La statua della Madonna, issata su un carro ligneo di circa venti metri, attraversa le strade del quartiere di Napoli Est: la macchina da festa viene portata a spalla da un centinaio di fedeli.
 

Sono migliaia le persone che seguono la processione. La festa risale al 1700. La tradizione vuole che la prima domenica dopo il 5 agosto – il giorno dedicato a Maria - il carro passi per le strade del centro storico. Il carro è una struttura piramidale in legno sulle cui facciate sono riprodotte immagini religiose. Per quest’anno si è scelto di rappresentare sulla facciata anteriore l’accoglienza di Maria e su quella posteriore i momenti della sua vita. Le facciate laterali, invece, sono attraversate dalla stoffa damascata bianca, simbolo del candore della Vergine, che richiama il mantello di Maria che accoglie i fedeli, un simbolo di amorevole protezione verso chi la invoca.

Il percorso dei “portatori”, guidati da Ciro Migliaccio, è quello praticato simbolicamente dai fedeli verso la purificazione dai peccati. Il carro, sotto il cocente sole agostano, percorre le strade due volte: sono diverse le “posate”, ovvero i momenti in cui il carro viene sollevato interamente dal suolo e poi lasciato cadere: per un saluto agli infermi, ai defunti e alle altre comunità religione.
 
 


Il Parroco don Marco Liardo, mentre la statua della Madonna veniva fissata sul carro verso il cielo, ha ricordato la figura di don Ciro Cocozza, storico sacerdote, recentemente scomparso, che ha guidato la comunità religiosa ponticellese per diversi lustri. Un saluto è stato rivolto anche a don Fabrizio De Michino, giovane sacerdote scomparso prematuramente a causa di una grave malattia.

In strada folta la presenza della forze dell’ordine per garantire ordine e sicurezza: Polizia di Stato, Carabinieri e Polizia Municipale. Diverse ambulanze pronte in caso di malori insieme agli uomini della protezione civile. Presenti anche l’Assessore alla Cultura del Comune di Napoli Gaetano Daniele e il Presidente della VI Municipalità Salvatore Boggia accompagnato dal Vicepresidente Gianluca Maglione. La festa in onore della Madonna della Neve gode del patrocinio morale dell’ente comunale e municipale.
Domenica 5 Agosto 2018, 16:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP