Mooks raddoppia, venerdì apre nell'ex locale di Bellavia

di Mariagiovanna Capone

Lo avevano annunciato qualche tempo fa e finalmente si inaugura una nuova libreria al Vomero negli spazi che sono stati fino a pochi mesi fa della storica pasticceria Bellavia.

Venerdì 16 marzo in via Luca Giordano 158 (dalle 17.45) aprirà il nuovo store Mondadori, il secondo by Mooks che si trova invece in piazza Vanvitelli.

«Ringrazio chi, con grande rigore, mi ha guidato e continua a farlo, anche se oggi da molto lontano, e che mi ha lasciato in eredità il suo mantra: “Credi e costruisci progetti nel rispetto delle persone e del loro lavoro. Credi con tenacia nel domani, perché finché vedrai, anche un solo bambino avvicinarsi a un libro, ricorda che sarà parte integrante di una grande generazione del futuro, e tu ne sentirai l’energia per costruirgli un futuro migliore”». Queste le parole dell’ad di Mooks. «La scelta della location non è casuale: cercavamo un luogo simbolo che incarnasse storia, passione e tradizione, e l’ex sede della pasticceria Bellavia ne riassumeva tutti gli aspetti. Volutamente abbiamo scelto di lasciare negli interni qualcosa che richiamasse alla memoria quel luogo, che facesse respirare quella tradizione che ha deliziato generazioni e continua tutt’oggi, e che, sicuramente, è stato luogo di discussioni importanti per il quartiere», spiega l'ad.

La nuova libreria, di oltre 250mq, distribuita su due livelli, come la sede madre a piazza Vanvitelli, proporrà un vasto e ricercato catalogo, una buvette e un forum per gli eventi. Ma sarà soprattutto un luogo orientato a dare maggiore risalto a settori letterari spesso sacrificati nell'ottica di garantire più varietà nell'offerta. Via libera quindi a un'ampia sezione di critica letteraria, spazio a scaffale per l'antropologia, la storia, la sociologia e a una ricca selezione di opere di teatro e poesia, tutte ben in vista e a portata di mano. Si tratterà di un luogo orientato a privilegiare la fruibilità. Uno spazio ancora maggiore sarà poi dedicato all'area bambini, con albi e libri illustrati, favole e giochi. 

Lo store risponde a un bisogno diffuso, alla necessità di investire sulla “domanda”, di porsi come stimolo, di agire per far sì che i libri e la lettura siano parte attiva nel quotidiano del territorio.

«Siamo parte di un quartiere “affamato” di cultura, abbiamo dato ascolto, voce e realtà a un'esigenza che ben si coniugava con il nostro progetto. E allora questa apertura vuole essere la tappa importante di un percorso “aziendale” in divenire, ma rappresenta prima di tutto, ieri come oggi, la manifestazione concreta di una scelta, quella di voler essere per questa città un centro di aggregazione culturale, una fucina di idee, una libreria di prossimità, una libreria di catalogo e di proposta. Siamo “artigiani del libro”, e ogni spazio che occupa dentro e fuori lo store, è frutto di uno scambio vivo e incessante con i lettori», affermano i responsabili Alfredo Cozzolino e Francesco Wurzburger. 

Parte del progetto, targato Mooks, è la creazione, al piano superiore del nuovo Mondadori bookstore, del primo Book and bed italiano: un vero sogno per gli amanti dei libri che potranno dormire lasciandosi cullare dalle storie, sognando tra le pagine. Il format, di origine giapponese – il primo Book and bed del mondo è stato inaugurato a Tokio nel 2016 – non prevede, infatti, altra mobilia se non quella caratteristica di una libreria: mensole e scaffali colmi di volumi di ogni genere, e all'interno di essi uno spazio per i letti, per un'esperienza di sonno davvero fuori dal comune.

L'inaugurazione, prevista per le 17.45, sarà a ingresso gratuito e aperto a tutti: scrittori, giornalisti, artisti, operatori della cultura, istituzioni e soprattutto ai lettori, che più degli altri hanno contribuito con la loro presenza, interesse e attiva partecipazione alla realizzazione di questo traguardo. Partner dell'evento saranno: la Cantina Feudi di San Gregorio con i suoi sommelier che proporranno la degustazione di vini campani e la torrefazione napoletana Nero Espresso. L'accoglienza sarà a cura dell'Accademia Vesuviana del Teatro di Gianni Sallustro con Roberta D'Agostino. 

Mooks nasce come un progetto culturale innovativo, made in Napoli, un contenitore che rivoluziona il tradizionale concetto di libreria sul quale fonda la sua primaria identità, diversificandola e arricchendola con le sue variegate proposte: il libro, la sua anima più profonda nel vastissimo catalogo offerto e negli incontri con gli autori – oltre 150 ogni anno – per discutere e confrontarsi con scrittori locali e nazionali; la musica nei prodotti commerciali e negli eventi che coinvolgono giovani e promettenti musicisti partenopei e grandi nomi del panorama italiano; la convivialità nella possibilità di lavorare nello spazio Coworking usufruendo della free Wifi Connection o di assaporare un piacevole momento di assoluto gusto e relax nel Mooks Café; l'arte in ogni sua manifestazione dalla fotografia alla pittura, alla scultura, a nuove e innovative forme di espressione in Mooks Fabrika che coinvolge sia giovani talenti che artisti di caratura internazionale e che, dal 2016, si è aperto anche all'Editoria, con ben tre volumi sino ad ora pubblicati; e, da ultimo, anche l'ospitalità con la prossima apertura del Book and Bed, l'hotel dei sogni per ogni vero amante dei libri.
 
Martedì 13 Marzo 2018, 20:51 - Ultimo aggiornamento: 13-03-2018 20:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP