Incurabili, tour guidato fra arte e scienza

Visita guidata serale alla Farmacia degli Incurabili
di Irene Saggiomo

Appuntamento con la storia e con il connubio fra arte e scienza: doppio turno di visita guidata alla Farmacia degli Incurabili per sabato alle 17.30, e due ore più tardi alle 19.30, all’Ospedale di Santa Maria del Popolo degli Incurabili (via Maria Longo, 50). Si aprono, straordinariamente di sera, le antichissime porte della Farmacia degli Incurabili, chiuse per una trentina d’anni e restituite al pubblico nel 2011, per merito del chirurgo Gennaro Rispoli.

Un viaggio nel passato che farà ripercorrere ai visitatori la storia dell’unica farmacia settecentesca a oggi perfettamente intatta, con tanto di rimedi e soluzioni curative ancora contenuti nelle ampolle, di strumentazioni mediche e chirurgiche dell’epoca, di stampe anatomiche e antichi testi della Scuola Medica Napoletana. La storia della Farmacia degli incurabili inizia duecento anni dopo la costruzione dell’Ospedale Santa Casa degli Incurabili (tutt’oggi funzionante), voluto dalla nobildonna catalana Maria Longo a seguito delle epidemie di peste a Napoli nel 1500; la farmacia fu luogo di svolta tra la medicina fideistica/teurgica (preghiera e magia) e la medicina moderna, che utilizza mezzi di cura. La visita riguarderà tutto il complesso degli Incurabili: la Quadreria dell’ospedale, il Museo delle arti Sanitarie e il Giardino dei Semplici, che si trova nel chiostro più grande del complesso e in cui sono state da poco ripiantate oltre cento specie medicinali, le stesse piante che un tempo erano utilizzate per i medicamenti e per le cure. Per le informazioni si potrà telefonare al numero 3341119819, o scrivendo a prenotazioni@viverenapoli.com.
 
Mercoledì 4 Ottobre 2017, 10:24 - Ultimo aggiornamento: 04-10-2017 10:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP