Il governatore di Bankitalia in visita all’Archivio storico del Banco di Napoli

0
  • 12
Oggi, venerdì 16 giugno, nel tardo pomeriggio, il Governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, ha visitato l’Archivio storico del Banco di Napoli, accompagnato dal presidente della Fondazione Banco di Napoli, Daniele Marrama, e dal direttore dell’Archivio storico,Eduardo Nappi, attraverso alcune delle 330 stanze del più grande archivio bancario del mondo. In particolare, il Governatore ha visitato il percorso multimediale Kaleidos, realizzato da Stefano Gargiulo (Kaos Produzioni) all’interno del progetto ilCartastorie | Museo dell’Archivio Storico del Banco di Napoli.

Ad accogliere Visco, anche la professoressa Lilia Costabile, coordinatrice del convegno “The rise of modern banking in Naples. A Comparative Perspective” (La nascita della banca moderna a Napoli. Una prospettiva comparativa), organizzato congiuntamente dalla Fondazione Banco di Napoli, dall’Università degli Studi di Napoli Federico II e dalla Banca d’Italia, che si concluderà domani mattina proprio con l’intervento del Governatore della Banca d’Italia.

Nel corso della tre giorni (che si sta tenendo a Palazzo Ricca, in via dei Tribunali, 213), alcuni dei maggiori esperti internazionali di banca e finanza provenienti da tutto il mondo, nonché numerosi “banchieri centrali” (tra cui esponenti della Federal Reserve), hanno riflettuto e dibattuto sulla importanza dell’esperienza degli antichi banchi pubblici napoletani, che rivoluzionò il panorama monetario del tempo con straordinarie innovazioni finanziarie (dalla moneta fiduciaria ai prestiti coperti da fedi di credito, fino allo scoperto bancario di conto corrente), aprendo una nuova fase nella storia della banca e della finanza europea e quindi mondiale.

Il convegno, però, non si è ridotto ad un’analisi storica sull’evoluzione del sistema bancario dalle origini del Cinquecento ai giorni nostri, ma ha anche proposto approfondimenti sulle complesse sfide che si aprono oggi per le banche e le banche centrali nell’instabile panorama finanziario mondiale, nell’auspicio che tali sfide possano essere affrontate con una capacità innovativa pari a quella che dimostrarono, appunto, i banchi pubblici napoletani di fronte ai problemi monetari e finanziari del loro tempo.

Domani, i lavori cominceranno alle 9.30 con il dibattito “Between past and present” al quale prenderanno parte Adriano Giannola (Università di Napoli Federico II), Gerald Epstein e Devika Dutt (University of Massachusetts, Amherst), Barry Eichengreen(University of California, Berkeley), Charles Goodhart (London School of Economics).

Le conclusioni (alle ore 12) saranno affidate al Governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco.
Venerdì 16 Giugno 2017, 21:15 - Ultimo aggiornamento: 16-06-2017 21:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP