Week end con i bambini: treni, laboratori e libri a Napoli

Week end a Napoli per tutta la famiglia
di Irene Saggiomo

1
  • 1008
Per un fine settimana all’insegna della creatività e del divertimento in compagnia dei bambini, sono numerose le proposte di intrattenimento a Napoli. Eccone alcune.

Laboratori archeologici
Questo e tutti i sabati di novembre, nel complesso monumentale di San Lorenzo Maggiore (piazza San Gaetano Napoli), spazio all’archeologia. I bambini, accompagnati dai genitori, diventeranno archeologi per un giorno: guidati dal gruppo archeologico Kyme, opereranno allo scavo della “Neapolis Sotterrata”. Due saranno i gruppi di lavoro, uno con inizio alle 10.30, l’altro invece comincerà alle 12.30, per entrambe bisognerà prenotare al numero 3311636020.

Fiabe d'autunno
Chi invece avesse voglia di ascoltare una favola direttamente dai suoi protagonisti, potrà partecipare alle ormai consuete “Fiabe d’Autunno”. L’appuntamento è per questo fine settimana, alle 11 del mattino, all’Orto Botanico di Napoli (via Foria 233), con lo spettacolo “Un brutto anatroccolo”, da Andersen. Informazioni su www.iteatrini.it.
Questi i due eventi all’aria aperta, meteo permettendo, in caso di pioggia si potrà optare per un laboratorio creativo-musicale alla Casina Pompeiana in Villa Comunale (difronte all’acquario). Gli orari delle attività saranno scanditi in base all’età dei partecipanti: si partirà alle 10.30 con il laboratorio “Nati per le coccole”, per bambini dai zero ai 22 mesi. Alle 11.15 sarà il turno dai due ai tre anni d’età, con “le prime note”. Per finire, alle 12.10 “prendi il ritmo” sarà il laboratorio musicale per i bimbi dai 3 ai 6 anni. Per partecipare la prenotazione è obbligatoria, telefonando al 3495067931 o scrivendo a lamusicaingioco@gmail.com.

Appuntamento in libreria
Ancora di sabato, questa volta nel pomeriggio, si potrà partecipare alle “merende letterarie di Ubik”: dalle ore 16 alle 19, la libreria UbiK, in via Benedetto Croce 28, sarà sede ogni fine settimana (escluse festività) fino a maggio prossimo, di letture ad alta voce, valorizzazione di albi illustrati di qualità e disegno libero. L’ingresso è gratuito e non serve prenotare.

Il "cimitero" per bambini
Un’iniziativa di tutt’altro genere, e questa volta per bambini dai sei anni in su, è quella in programma sia per sabato che per domenica, dalle 10.30 alle 11.30, con la visita guidata dal titolo “Capuzzelle for Kids”: in una chiave più ludica che macabra, i giovani partecipanti scopriranno tutto, o quasi, del Cimitero delle Fontanelle. Prenotare sarà necessario, telefonando al numero 0815643978 – 3404230980, oppure scrivendo a manievulcani@gmail.com.

Pietrarsa, a bordo del treno storico
L’ultima attività consigliata per il divertimento di tutta la famiglia, è “Pietrarsa Express - viaggio a bordo del treno storico”, più visita al museo di Pietrarsa. Per acquistare il biglietto di andata e ritorno da Napoli fin dentro Pietrarsa, si potranno utilizzare esclusivamente i canali Trenitalia, quindi biglietterie e self service di stazione, o presso le agenzie di viaggio abilitate. Info su www.trenitalia.com.
Giovedì 9 Novembre 2017, 19:31 - Ultimo aggiornamento: 09-11-2017 19:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-11-10 12:33:44
Non capisco la presenza della bandiera sabauda sul treno che sta in stazione a Pietrarsa.....è un falso storico.....o forse il messaggio è: "vedete come siamo stati bravi a scippare al SUD, nel 1861, l'industria più avanzata d'europa ...." Solo retorica ......fasulla retorica risorgimentale.....poi più niente.....il vuoto......Sarebbe stato giusto porre sul muso del treno la bandiera delle Due Sicilie in onore di chi fu il vero artefice della gloriosa fabbrica di Pietrarsa....e non il vessillo di colui che la usurpò con odio e violenza......

QUICKMAP