Saviano, tra le stelle di cartapesta irrompe Trump pistolero

di Nello Fontanella

Saviano. Maschere, musica, balli e coriandoli. E poi i carri, dodici straordinarie macchine da festa intorno alle quali ruota tutto il carnevale di Saviano, che arriva alla 39ma edizione. Una festa senza barriere da tempo inserita nella top ten delle manifestazioni carnascialesche in Italia. Movenze elettromeccaniche, cartapesta e polistirolo, tecniche diversificate di lavorazione per l’attrazione principale. Saviano capitale del divertimento e dell’accoglienza presenta i temi già domenica 19 febbraio come sempre sul corso Italia il posizionamento dei carri e tutto intorno il villaggio del carnevale, il settimo raduno degli artisti di strada e la sesta edizione del carnevale sotto le stelle con Dj & Vocalist savianese. 

La giostra del divertimento è partita, certo mancano gli ultimi ritocchi, ultimi colpi di pittura, quale aggiusto, si provano i balletti e si perfezionano i complessi movimenti elettromeccanici mentre la Fondazione carnevale mette a punto gli ultimi dettagli del piano organizzativo. Macchine da festa che con le allegorie di cartapesta e movenze meccaniche affrontano i delicati temi internazionale e raccontato uno spaccato dell’Italia attuale. temi sociali, l’immigrazione, la politica. Ma anche gli eroi del cinema, l’omaggio al neo presidente americano Trump e il ricordo degli artisti napoletani con L’oro di Napoli, con le immagini di Pino Daniele, Sophia Loren, Totò, Massimo Troisi e Maradona. Le associazioni, vera anima della kermesse, anche quest’anno hanno dato spazio alla fantasia per i temi e le coreografie. 

Dodici associazioni con altrettanti carri (Rione Sant’Erasmo - Operazione infernale, e le anime perdute; Punto Radio Saviano - Tubbazzopoli, il casinò delle tubbazzelle e dei tubbazzielli; Rione Sirico - Carnevale in lego; Associazione Quelli della notte - Don Chisciotte e Sancio Panza, sogni di gloria e libertà perduti in sesso, alcool e velocità; Rione Cerreto Aliperti - Che Trump...ata; Rione Capocaccia - Oceania; Rione Croce - Altrimenti ci arrabbiamo; Associazione Prospettive - Spongebob; Associazione La Vittoria & A.G.M. productione - Nella terra di Erin; Associazione W la Tv - Mare nostrum; Riore Torre - L’oro di Napoli; Rione Sena - Scambiamoci i ruoli). Poi le scuole e i gruppi. 

Un programma ricco e intenso comunque. Con i carri domenica anche gli artisti di strada, il festival dei giocolieri e mangiafuoco mentre la serata è tutta dedicata alla musica con i Dj&Vocalist. Da lunedì 20 e fino a lunedì 27 invece spazio alle serate enogastronomiche rionali. Sabato 25 è il giorno delle scuole mentre domenica 26 è prevista la prima sfilata dei carri e dei gruppi mascherati. Martedì grasso la chiusura sul circuito di corso Italia, corso Europa, via Caliendo, corso Garibaldi, via Ciccone, piazza Vittoria, corso Umberto, corso Vittorio Emanuele, via Trieste e Trento. Diverse le postazioni delle associazioni e dei gruppi aderenti alla Fondazione presenti sul percorso per la consegna di riconoscimenti. Il palco istituzionale su corso Italia.
Venerdì 17 Febbraio 2017, 14:01 - Ultimo aggiornamento: 16 Febbraio, 17:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP