Dal Gesù alle Capuzzelle: arte gratis e musei aperti a Napoli

di Ugo Cundari

Anche oggi, come la prima domenica di ogni mese, è prevista l'apertura gratuita di tutti i monumenti, i musei, le gallerie, gli scavi archeologici, i parchi e i giardini monumentali statali di tutta Italia, voluta dal ministero dei Beni e delle attività culturali. Ma a partecipare alla festa della cultura sono anche alcuni luoghi privati, anche questi gratis o con il pagamento di un biglietto a prezzo scontato, mentre molte sono le associazioni che organizzano percorsi tematici. Di seguito una rapida carrellata sulle iniziative più allettanti tra Napoli e provincia.

Scavi Pompei ed Ercolano
Dal momento che sono previste grandi folle per entrambi i siti, c saranno gli ingressi scaglionati, e se il caso anche la chiusura per qualche ora di Pompei con la riapertura poi pomeridiana. Comunque per visitare le rovine pompeiane già sono state fissate le fasce orarie: dalle 9 alle 12.30 e dalle 14.30 in poi.

La Napoli ebraica
Appuntamento alle 10.30 alla fermata metro di piazza Cavour. Il tour partirà da porta San Gennaro, per proseguire nel vicolo detto un tempo dei dodici pozzi (dodici come le tribù di Israele) dove secondo alcune ricerche storiche pare che in epoca greco-romana sia stato addirittura il più antico insediamento ebraico che comprendeva anche il decumano superiore ossia l'odierna via Anticaglia. Percorrendo poi via San Paolo, si giunge alla Giudecca della zona di San Marcellino e Monterone dove in epoca medievale si teneva la lavorazione della seta da parte della comunità ebraica residente e dove erano situate due sinagoghe adiacenti alla antica fontana della Spina Corona. Info al 3405365852.

Prigioni e passaggi sotterranei
Al Maschio Angioino dalle 10 alle 13 in scena «La veglia», visita gratuita guidata e teatralizzata del castello e in particolare delle prigioni dove Tommaso Campanella subì la tortura della «corda», a cura dell'associazione Timeline (info@timelinenapoli.it). Nello stesso orario anche una visita guidata alla scoperta sei segreti di Castelnuovo, con un itinerario che porta dall'Arco di trionfo alla Sala dei Baroni attraversa un passaggio sotterraneo poco conosciuto.

Visita guidata alla Misericordia
Per ammirare il capolavoro «Le sette opere della misericordia» del Caravaggio, ma anche opere di Luca Giordano, Fabrizio Santafede, Giovan Bernardo Azzolino, Jusepe de Ribera, Andrea Vaccaro, insieme alla Quadreria con Francesco De Mura, Cesare Fracanzano, Van Somer, il Pio Monte della Misericordia offre un ingresso di cinque euro con una visita guidata gratuita. Previsto un approfondimento anche sulle attività del sito dal Seicento ad oggi. Appuntamento alle 10.30 in biglietteria (prenotazione obbligatoria allo 0814469944/73).

Tra luci e tenebre
Approfondimento gratuito dalle 10 per i visitatori di Capodimonte dedicato al Seicento napoletano. Itinerario guidato dalla storica dell'arte Roberta Catello, che illustrerà il cosiddetto secolo d'oro della pittura napoletana, specchio di tutte le ansie e le contraddizioni di quest'epoca. Prevista l'analisi dei capolavori dei maggiori artisti attivi a Napoli nel XVII secolo come Battistello Caracciolo, Massimo Stanzione, Jusepe de Ribera, Bernardo Cavallino, Aniello Falcone, Mattia Preti e Luca Giordano. Questi artisti oscillano tutti tra reale e divino, morte e vita, martirio terreno e riscatto celeste, tragedia umana e armonia naturale, cupe atmosfere e festosi trionfi. Nel pomeriggio tre concerti.

Dal ventre alle capuzzelle
Si parte da piazza del Gesù alle 10 (info al 3206112554) con un percorso all'insegna della scoperta dei luoghi che rievocano il ricordo di illustri personaggi legati alla città, in particolare i luoghi descritti ne Il ventre di Napoli da Matilde Serao e quelle rievocati nei racconti di Benedetto Croce come le storie su Lucrezia D'Alagno amante di Alfonso D'Aragona. Arrivo al Duomo con la rievocazione della novella di Andreuccio da Perugia raccontata nel Decameron di Boccaccio. Alla stessa ora dalla stazione metro di Materdei (prenotazione obbligatoria al 3396304072) si muoverà alla passeggiata saporita e animata, con un viaggio nel tempo nella valle dei morti, la più grande necropoli di Neapolis, situata nei borghi dei Vergini e della Sanità, fino ad arrivare all'ossario delle Fontanelle. Prezzo per ognuna di queste iniziative è 4 e 8 euro.

A casa Troisi
Alle 11 «Non ci resta che... raccontarlo», un viaggio a ritroso nelle incantevoli architetture del Settecento e «A casa di Massimo Troisi», sito gestito dalla omonima onlus in cui i ritratti sulle pareti ricordano i momenti di infanzia e quelli vissuti nel cinema del grande attore napoletano. Esposti anche i copioni originali di alcuni film poggiati sul tavolino, giochi da tavola e libri letti che completano l'arredo di vimini. L'appuntamento è a Villa Bruno e Villa Vannucchi, a San Giorgio a Cremano. Prenotazione obbligatoria al 3283068634.

Mille luci di New York
Ingresso gratuito anche a palazzo Zevallos Stigliano in via Toledo, per gli ultimi giorni della mostra Le mille luci di New York, con l'esposizione di opere di Warhol, Haring, Basquiat, Clemente, Schnabel. Nella sede delle gallerie d'Italia di Intesa San Paolo c'è anche una mostra permanente con oltre centoventi importanti opere, tra le quali capolavori che hanno per tema la città di Napoli dal Seicento sino ai primi anni del Novecento.

L'Arenella di Totò
Una passeggiata nuova e insolita con l'itinerario teatralizzato «San Gennaro e Totò all'Arenella» in cui si percorreranno su un doppio binario le vite del Santo patrono e del principe della risata. La visita, scandita dalla presenza di personaggi legati a entrambi, inizia alle 11 a piazza Arenella mentre punto di arrivo sarà la suggestiva chiesa templare di Santa Maria Porta Coeli e San Gennaro, raggiunta attraverso le vie dell'antico borgo rurale, e proprietà, un tempo, di un'illustre famiglia di prelati e funzionari di corte consacrati alla difesa del Santo Sepolcro di Gerusalemme. 8 euro.

La tomba di Virgilio
Si parte alle 11 dalla stazione di Mergellina per un percorso archeologico arricchito dalla lettura di passi virgiliani e leopardiani che si concluderà presso la tomba del sommo poeta latino. Prenotazione obbligatoria al 3396304072 (8 euro, ridotto 4).
 
Domenica 5 Novembre 2017, 16:45 - Ultimo aggiornamento: 05-11-2017 16:45

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP