Castellammare di ieri nelle opere di Cesino e nelle immagini dell'archivio Plaitano

di Titti Esposito

Il tempo si è fermato nelle immagini storiche dell'archivio dello storico Giuseppe Plaitano. E nei dipinti del maestro Umberto Cesino.

La storia della città di Castellammare, raccontata attraverso la mostra che sarà realizzata all'hotel Miramare di corso Garibaldi. 
Dal 29 aprile al 3 maggio un'esposizione, gratuita, (orari 18.30-22.30) per raccontare il tempo che fu. Le bellezze del patrimonio stabiese, il paesaggio e le persone.

Una seconda edizione per l'iniziativa "In...quadriamo Castellammare"  che vuol essere un omaggio alla propria terra. Ma soprattutto un modo per sensibilizzare a quello che c'era e non c'è più. Ed a quello che potrebbe esserci ancora nella città delle ventotto sorgenti oligominerali.

"Raccontiamo attraverso diversi tipi di immagini il nostro territorio-spiegano Umberto Cesino e Giuseppe Plaitano- inserendo anche immagini inesistenti come quella di una fontana monumentale a piazza Giovanni XXIII che potrebbe essere un'idea per la città rinomata per le sorgenti naturali, già ai tempi degli antichi romani, ma ancora ripiegata su se stessa".




 
Venerdì 13 Aprile 2018, 20:02 - Ultimo aggiornamento: 13-04-2018 20:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP