Domenica gratis agli Scavi di Pompei, boom di ingressi

Porta Marina Superiore
ARTICOLI CORRELATI
di Susy Malafronte

Pompei. Boom di ingressi negli Scavi «free». La «regina» dell'archeologia si riconferma anche «regina» di ingressi: alle ore 12 i visitatori registrati sono stati 12mila. Per impedire  una eccessiva presenza simultanea di turisti, che mettono a repentaglio la sicurezza e la salvaguardia del sito, (in particolare di affreschi e mosaici), i cancelli del sito di Pompei si sono chiusi alle 12 e 30 per riaprire, poi, alle 14 e 30.  Per garantire la massima salvaguardia delle domus e, al contempo la fruizione ottimale del monumento, il direttore generale del Parco Archeologico Massimo Osanna, ha incentivato le misure di sicurezza, con il potenziamento e la ridistribuzione del servizio di vigilanza. 

La star della domenica al museo gratis è stata la mostra «Il Corpo del Reato», allestita nelle sale dell’Antiquarium degli Scavi di Pompei,  la cui visita è stata prorogata fino al 31 Ottobre 2017.  L'esposizione raccoglie materiale di vario genere (ceramiche, crateri, statue, depositi votivi ecc.) dal VI secolo all'età romana, conservato da lungo tempo nei depositi di Pompei e di recente svincolato e reso fruibile. Si tratta di un inedito «bottino» di oggetti sequestrati a partire dagli anni ’60 a seguito di appropriazioni illecite. La proroga comporta anche un aggiornamento dei reperti in vetrina con l'esposizione di nuovi pezzi, fino ad ora «nascosti», provenienti dai depositi dei siti di Stabia e di Boscoreale. 
Domenica 3 Settembre 2017, 16:01 - Ultimo aggiornamento: 03-09-2017 19:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP