Arte e sport: «Manntenersi in forma» con Patrizio Oliva all'Archeologico

Mellone e Giulierini
di Diego Scarpitti

«Ho bisogno di movimento fisico, altrimenti il mio carattere si guasta». Partendo da queste considerazioni di Lev Tolstoj, valide in ogni tempo e per tutte le età, si ripete al Museo Archeologico Nazionale di Napoli l’evento che coniuga sport e cultura. Il titolo scelto racchiude in sé l’ambizioso programma: «MANNtenersi in forma» sabato 14 e domenica 15 aprile con il patrocinio del Comitato Italiano Paralimpico. «Sarà uno spettacolo incredibile vedere migliaia di bambini esercitarsi in diverse discipline sportive, dalla pallavolo al rugby, passando per karate, pin pong e ginnastica, imbracciando l’arco e i pesi. Speriamo che i veri valori sportivi possano accomunarsi con quelli culturali» dichiara il direttore del Mann, Paolo Giulierini, nel tentativo di legare i giovani ad un istituto sempre più aperto alla città. Non solo calcio, non solo la mostra «Il Napoli nel mito. Storie, campioni e trofei mai visti». L’Archeologico spalanca le sue porte e il museo diviene agorà ideale, dove cimentarsi anche per una dimostrazione pratica di sport. Testimonial della seconda edizione il campione olimpico Patrizio Oliva, medaglia d’oro a Mosca nel 1980 e membro dell’associazione Milleculure, fervido sostenitore della funzione pedagogica e sociale dello sport, leva di riscatto nei quartieri a rischio.
 
 

«Sport strumento necessario, insieme alla cultura, per combattere il degrado generalizzato e generazionale, in quanto trasmette valori come il rispetto delle regole e dell’avversario, che tradotti in senso civico significano il rispetto delle leggi, dell’ambiente e della persona. Un ragazzo che acquisisce i sani valori sportivi sarà un cittadino migliore». Attenzione particolare sarà dedicata alle attività paralimpiche.

Partecipe alla conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa Carmine Mellone, presidente CIP Campania, per rimarcare la sinergia posta in essere. «Far scoprire l’arte in un altro modo, giocando e divertendosi” la finalità della manifestazione, ideata da Gennaro Acunzo. In programma una parentesi di approfondimento scientifico dedicata al convegno «Arte, sport e medicina: un incontro possibile» sabato alle ore 12:45. Interverranno Giulierini, Oliva, Maurizio Marassi, storico dottore e dirigente del Circolo Nautico Posillipo, specialista in medicina dello sport e dietologia, la psicologa Maria Grazia Biggiero, l’avvocato Domenico Ciccarelli. Tanti i temi che verranno affrontati: squilibri alimentari, integrazione dei diversamente abili nel gioco e nelle scienze motorie, lotta al bullismo e difesa della donna.

Numerose le Federazioni sportive coinvolte. In prima linea l’Amatori Napoli Rugby con il presidente Diego D’Orazio. La palla ovale avrà una postazione destinata ai club della provincia di Napoli, che proporranno al pubblico attività dimostrative e giochi inclusivi, animando l’insolito scenario sportivo dell’affascinante location. Molto più che un auspicio, «MANNtenersi in forma» mira a diventare un impegno educativo sul medio e lungo periodo, in cui le istituzioni culturali giocheranno una parte fondamentale, per costruire la comunità civile del presente e del futuro.
Martedì 10 Aprile 2018, 19:02 - Ultimo aggiornamento: 10-04-2018 19:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP