Al Madre visite gratuite per tutto il mese di agosto

Museo madre
di Antonella Ambrosio

Napoli ad agosto annovera tante iniziative per i turisti che hanno scelto la città come meta vacanziera. C'è tanto da fare e da vedere e per il quinto anno consecutivo il Museo Madre (via Settembrini, 79) per tutto il mese di agosto tiene le sue porte spalancate con ingresso gratuito.

 L’iniziativa si propone come un servizio di prossimità culturale ai cittadini del territorio regionale, durante il mese più caldo dell’anno, ma anche come forma di sostegno all’allargamento e diversificazione del pubblico, assecondando e potenziando la crescita dei flussi turistici registrati negli ultimi anni a Napoli e in Campania, nell’ottica di una promozione integrata della straordinaria offerta culturale regionale. La visita al museo inizierà nell’atrio/ingresso dove poter ammirare Axer/Désaxer, l’opera in situ di dimensioni architettoniche dell’artista francese Daniel Buren (Boulogne-Billancourt, 1938). 


Il percorso continua con le mostre in corso, SIAMO ARRIVATI di Wade Guyton (fino all’11 settembre 2017, terzo piano), ENGLISH FOR FOREIGNERS di Stephen Prina (fino al 16 ottobre 2017, sala Re_PUBBLICA MADRE), PERLA POLLINA, 1996-2016 di Roberto Cuoghi (fino al 18 settembre 2017, secondo piano-ala destra, mezzanino e Project room) e delle collezioni del museo. In sala Re_PUBBLICA MADRE (piano terra), i visitatori si confronteranno con la mostra di Stephen Prina (Galesburg, 1954). Al terzo piano del museo il percorso continuerà con la mostra di Wade Guyton (Hammond, Indiana, 1972), uno dei più importanti artisti internazionali dell’ultima generazione. Dislocata presso tre aree diverse, Project room, mezzanino e secondo piano (ala destra), la mostra di Roberto Cuoghi (Modena, 1973) – uno dei più importanti artisti contemporanei, autore di una magistrale partecipazione al Padiglione Italia della Biennale di Venezia in corso quest’estate. Al primo piano e secondo cortile il pubblico potrà visitare le perle della collezione site-specific (con le opere di Domenico Bianchi, Richard Long, Sol LeWitt, Francesco Clemente, Luciano Fabro, Jeff Koons, Anish Kapoor, Mimmo Paladino, Jannis Kounellis, Rebecca Horn, Giulio Paolini, Richard Serra, Marco Bagnoli), mentre le sale del secondo piano (ala sinistra) e spazi vari ospitano la nuova collezione permanente in progress, Per_formare una collezione, progetto avviato nel 2013 e dedicato dal museo alla costituzione progressiva della sua collezione permanente. Sul terrazzo del museo è visitabile (fino al 19 dicembre 2017) l’opera iconica dell’artista belga Jan Fabre(Anversa, 1958). Inoltre, tutti i weekend di agosto, i  Servizi Educativi del museo propongono un articolato programma di visite didattiche gratuite, Visit_MADRE (focus_mostre / focus_collezioni), dedicate alle tre mostre della stagione estiva e alle collezioni del museo: ogni sabato e domenica (ore 11.00) e ogni lunedì (ore 11.00 e 17.00). 
Venerdì 28 Luglio 2017, 18:54 - Ultimo aggiornamento: 28-07-2017 21:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP