A Scampia e Piscinola il Greencare
per la giusta cura del verde urbano

di Cristina Cennamo

Ufficializzati i vincitori della seconda edizione del Premio GreenCare, che assegna un riconoscimento ai meritevoli curatori del verde urbano nell’area metropolitana di Napoli per promuovere un senso civico più “green”.  

L'edizione 2017 per la cura del verde pubblico è stata vinta infatti ex equo dal Progetto Pangea di Scampia (Aiuole di Largo Battaglia) e dall’Istituto Comprensivo di Stato 43° Tasso - San Gaetano di Piscinola: entrambi hanno quindi meritato un sostegno di 2.500 euro ciascuno per continuare l'opera di cura del verde in affido. A Foqus - Fondazione Quartieri Spagnoli è stato assegnato il premio (mille euro) per l’azione “Ente impegnato nel verde”: un gruppo di ragazzi (autistici o affetti dalla sindrone di Down) del Progetto Argo si occupa di far crescere piante e si dedica alla cura di un orto in un quartiere molto fragile della città. 

Il Premio “Arte contemporanea inserita nel verde” è stato assegnato ex equo alla Metropolitana di Napoli Spa ed al Mann - Museo Archeologico Nazionale di Napoli. 

Per la cura del verde privato il riconoscimento è andato ai giardini del comprensorio dell’ex Olivetti a Pozzuoli, affidati alle cure di Manutencoop, grazie all’attenzione di quattro Istituti del CNR, di Tigem/Telethon, Wind e Vodafone. 

Il Premio Speciale GreenCare 2017 è stato attribuito a Sylvain Bellenger per il nuovo approccio al Real Bosco di Capodimonte. 

La cerimonia di premiazione è fissata per domani alle 18 presso la Sala Salvatore D’Amato dell’Unione Industriali Napoli (piazza dei Martiri 58) testimonial d’eccezione: Maurizio de Giovanni e Gea Martire.

I vincitori riceveranno la lancia-foglia, disegnata dal Compasso d’oro Riccardo Dalisi e realizzata dall’officina artigiana di migranti africani “L’Avventura di latta”. 
Mercoledì 12 Luglio 2017, 14:03 - Ultimo aggiornamento: 12-07-2017 14:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP