Da dieci anni viveva tra gli scogli
a Mergellina: affidato alla figlia

  • 212
Gli agenti dell’unità operativa Chiaia della polizia municipale hanno partecipato alle operazioni di demolizione dei manufatti abusivi sul litorale cittadino in collaborazione con la capitaneria di porto. Durante le operazioni gli agenti si sono occupati di un clochard che da anni viveva sugli scogli. Il personale impegnato è riuscito a ricongiungere un senza fissa dimora napoletano sessantenne che da anni viveva lontano dai familiari trovando dimora in un ricovero di fortuna sulla scogliera di Mergellina.
Gli agenti, contattati i figli dell’uomo e in collaborazione con i servizi sociali comunali, sono riusciti a far ricongiungere con un abbraccio l’uomo con la figlia che non vedeva da più di 10 anni alla quale lo stesso è stato affidato. Le operazioni di demolizione hanno riguardato anche il capanno dove trovava ricovero il senza fissa dimora che ora è accolto in mura domestiche dai familiari.   
Mercoledì 13 Giugno 2018, 15:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP