Università Federico II, per la prevenzione al via la task force sul microbioma

Task Force Federico II
di Ilenia De Rosa

«Il microbioma ha un ruolo fondamentale nella vita degli esseri umani e della terra. Quello intestinale umano, per fare un esempio, è importante nell'equilibrio salute/malattia. Studiarne effetto della composizione e funzioni aiuta, dunque, nell'insorgenza, prevenzione e trattamento di patologie quali obesità, malattie cardiovascolari e allergie alimentari». Così Matteo Lorito, direttore del dipartimento di Agraria della Federico II, spiega l'importanza del microbioma nell'ambito della presentazione della task force di Ateneo per i relativi studi.
 

Il microbioma è l'insieme dei microrganismi e di tutti i geni che essi sono in grado di esprimere in un particolare ecosistema. È di fondamentale rilievo il ruolo dei microrganismi per l'essere umano, le piante, gli animali, gli oceani, il suolo e tutti gli ecosistemi naturali. La comprensione di come funziona nei vari ecosistemi sta fornendo la chiave di lettura di un modo nuovo di interpretare la natura, con ricadute in moltissimi settori: dall'agricoltura all'oceanologia, dalla chimica alla biologia, dalla genetica alla medicina, divenendo uno dei principali temi di ricerca. Un esempio fra molti: il Microbioma intestinale è divenuto un importante obiettivo per strategie innovative per la prevenzione e la terapia di numerose condizioni patologiche come obesità, diabete, allergie, malattie autoimmuni, patologie neurologiche e neuropsichiatriche.

Negli ultimi mesi gli studiosi di varie discipline dell'Università degli Studi di Napoli Federico II hanno costituito una Task force dedicata allo studio del Microbioma, realizzando un team che collaborerà costantemente a numerose attività di ricerca rivolte a molteplici contesti e campi di applicazione. Allo stato attuale la Task force vede il coinvolgimento di ben 14 dipartimenti dell'ateneo e di oltre 100 studiosi che, ognuno con le proprie competenze, contribuiranno alla realizzazione delle attività di ricerca. Alla presentazione, aperta dai saluti di Gaetano Manfredi, rettore dell'Università della Federico II, sono intervenuti Matteo Lorito, direttore del dipartimento di Agraria, Danilo Ercolini, coordinatore della Task force, Valeria Fascione, assessore all'innovazione, all'internazionalizzazione e alle Start up della Regione Campania, Jack A. Gilbert, professore dell'Università di Chicago, tra i più noti studiosi a livello internazionale in tema di studi sul Microbioma. Quest'ultimo ha tenuto una lettura dal titolo «Microbiome for the health of any ecosystem» per illustrare, con una visione di ampio respiro, lo stato dell'arte delle conoscenze sul microbioma ed il suo impatto in molteplici ambiti scientifici con le relative ricadute traslazionali.
Giovedì 12 Luglio 2018, 11:18 - Ultimo aggiornamento: 12-07-2018 11:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP