Tragedia nel Napoletano: donna uccisa a colpi di pistola mentre accompagna i figli a scuola. Ricercato il marito

ARTICOLI CORRELATI
di Francesco Gravetti

  • 3115
Una donna è stata uccisa questa mattina a Terzigno. Immacolata Villani, 31 anni, di Boscoreale, è stata raggiunta da colpi di pistola mentre accompagnava la figlia a scuola, in via dei Pini. Davanti alla scuola elementare di Boccia al Mauro i carabinieri hanno ricostruito la dinamica dell'agguato. Si tratterebbe dell'ennesimo caso di femminicidio. In fuga il marito della donna, Pasquale Vitiello, che per ora è l'unico sospettato dell'assassinio: tutti gli indizi convergono su di lui. I carabinieri gli stanno dando la caccia. Tra Vitiello e la Villani era in corso la separazione.  
 


Immacolata Villani e Pasquale Vitiello non vivevano più assieme dallo scorso 4 marzo. Quella sera una discussione in presenza della figlia si trasformò in un acceso confronto tra marito e moglie fatto di calci, spintoni e insulti, al quale - secondo la denuncia presentata ai carabinieri - avrebbe preso parte attivamente anche la suocera di Immacolata. La donna raccontò tutto nella querela presentata ai carabinieri cui fece seguito una controquerela presentata dalla suocera pochi giorni dopo.
 
 

Secondo alcune testimonianze, Immacolata Villani era uscita dalla scuola dove aveva accompagnato la figlia ed era salita in auto, dove sembra ci fosse un'altra donna con lei, quando è stata avvicinata da un uomo, probabilmente l’ex compagno, a bordo di uno scooter. L'uomo le ha intimato di scendere perché dovevano parlare. Poco dopo, mentre discutevano sotto la pioggia, si è sentito uno sparo e l'assassino è scappato. Per fortuna i bambini erano già tutti in classe. Questo il racconto del fatto di genitori di altri alunni che stavano abbandonando il plesso dopo averli accompagnati. 

Sarebbero due le lettere che i carabinieri hanno requisito nell'abitazione di Pasquale Vitiello, il marito di Immacolata Villani, sospettato di essere l'assassino della donna. Non si conosce il contenuto delle missive, ma a quante pare l'uomo avrebbe in qualche modo anticipato il suo intento di uccidere la donna. Intanto proseguono le ricerche del marito di Immacolata, figlio di un direttore di banca, che lavora nell'indotto dell'Alenia, azienda aerospaziale. Ha ricevuto l'ausilio dei servizi sociali del Comune di Terzigno la bimba di 9 anni.
Lunedì 19 Marzo 2018, 09:14 - Ultimo aggiornamento: 20-03-2018 06:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP