Napoli, traffico in tilt nella zona ospedaliera: tre cantieri paralizzano la viabilità

di Melina Chiapparino

6
  • 812
Traffico in tilt e viabilità completamente bloccata nella zona ospedaliera di Napoli dove si registrano gravi disagi da questa mattina. L' area cittadina compresa tra piazza Medaglie d' Oro e la zona collinare che comprende gli ospedali Cardarelli, Policlinico, Pascale, Monaldi e Cotugno, è paralizzata e quasi impraticabile per gli automobilisti che impiegano tra le 2 e le 3 ore per percorrere anche i tratti stradali più brevi.

Ancora più problematica la situazione per ambulanze e mezzi di soccorso che sono rimasti imbottigliati nel traffico ma non è tutto. Considerando la vicinanza con la zona ospedaliera, altrettanti disagi li hanno avuti tutti quei pazienti che avevano in programma per oggi visite ambulatoriali e assistenze mediche presso uno dei presidi citati.

«Ho impiegato più di due ore per raggiungere la zona ospedaliera da Fuorigrotta - racconta Anna Covino, 55enne napoletana rimasta intrappolata nel traffico - come altri avevo delle visite mediche da fare ed è impensabile bloccare una città nel mezzo di una zona dove ci sono così tanti presidi ospedalieri». L'eccessiva congestione della zona è da collegare alla presenza di tre cantieri, tra cui quello su via Domenico Fontana partito oggi per i lavori di pavimentazione stradale.

In questo caso, la strada che collega piazzetta Arenella con il Cardarelli è stata ristretta ad una sola carreggiata, mentre di norma è percorsa in entrambi i sensi di marcia e rappresenta l' arteria viaria principale per raggiungere la zona ospedaliera. Altri due cantieri sono presenti su via Gaetano Quagliariello, per lavori urgenti che dureranno 90 giorni e a Rione Alto per l' installazione della fibra ottica.

Nonostante il caos, il Comando del Corpo della Polizia Municipale di Napoli, guidato da Ciro Esposito, ha attivato un piano di emergenza per snellire il traffico impazzito in queste ore. La maggior parte degli agenti in servizio sulla municipalità sono stati titti destinati alla zona ospedaliera e dintorni. In particolare i poliziotti municipali hanno presidiato l' incrocio tra via Domenico Fontana e via Pietro Castellino, l'area del Cardarelli, l'incrocio tra via Castellino e via D' Antona, via 11 Fiori del Melarancio, Cappella Cangiani e la rotonda dei Colli Aminei.

Inoltre 2 poliziotti municipali sono stati ricoverati al Cardarelli, entrambi per ipotermia dopo essere stati circa 4 ore sotto la pioggia battente, condizione che ha reso ancora più drammatica la viabilità.
Mercoledì 14 Febbraio 2018, 18:19 - Ultimo aggiornamento: 14-02-2018 19:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2018-02-15 09:05:00
Basta, basta! non è pensabile che il ns. sindaco delle inaugurazioni di localini debba farci vivere in questo caso assurdo. Non è concepibile che la città si debba paralizzare ad ogni inconveniente. I vigili sembravano dei poveri sprovveduti. Sono scene che in nessuna città civile si vedono . Sicuramente, anche in questo caso, il ns. sindaco minimizzerà ...noi siamo la città "dell'ammore" e tutto va bene.
2018-02-15 08:15:45
..ma dei disagi che si verificano da mesi a s.erasmo a causa dei lavori su via marina nessuno ne parla; oltretutto a causa di un crollo sono 15 giorni che corso s. giovanni a teduccio è bloccato, con conseguente paralisi del traffico sull' imbocco della residenziale tra napoli san giorgio e portici. vigili urbani neanche a parlarne. le periferie sono ormai abbandonate a loro stesse.......però il sindaco dice che va tutto bene....... chi sa se gli hanno detto che è il sindaco di napoli...
2018-02-14 20:56:38
lasciare Napoli no?
2018-02-14 19:37:33
Ma perché vi lamentate.... il sindaco del caos ha altro a cui pensare... va a finire che da domani trasforma tutta Napoli in una ztl per fare cassa..
2018-02-14 19:15:01
Ecco altri due ( poverini, cagionevoli...) che andranno ai servizi sedentari : e io pago...

QUICKMAP