Task force in Costiera, sequestrati
60 chilogrammi di datteri di mare

Datteri di mare
di Antonino Siniscalchi

SORRENTO - Cinquanta chilogrammi sequestrati a Sorrento, 12 a Castellammare; sette le persone denunciate. E' il bilancio dell'attività di una task force in azione oggi nella Riserva marina di Punta Campanella per arginare il fenomeno della pesca abusiva dei datteri di mare. All'operazione, condotta dallla Capitaneria di porto di Castellammare e coordfinata dal comandante Guglielmo Cassone, hanno partecipato i militari della guardia costiera, con il nucleo sommozzatori della guardia di finanza e dei vigili del fuoco. Nella tarda mattinata di ieri, nelle acque antistanti la Punta del Capo di Sorrento le forze dell’ordine hanno bloccato sei pescatori a bordo di due piccole imbarcazioni, dotate dell’attrezzatura destinata a perforare le pareti rocciose della costa sorrentina per estrarre i pregiati molluschi, particolarmente ambiti per i cenoni di San Silvestro. All’arrivo della task force, i due equipaggi si sono liberati dei datteri appena pescati, occultando il “corpo del reato”. Le due imbarcazioni sono state scortate nel porto di Sorrento per gli accertamenti di eventuali responsabilità. Intanto, è stato richiesto l’intervento del nucleo sommozzatori dei vigili del fuoco per scandagliare i fondali antistanti la Punta del Capo, per una approfondita ricerca di eventuali datteri appena estratti. Gli indizi dei militari hanno avuto buon esito, con la scoperta di ben 50 chilogrammi dei pregiati molluschi in un anfratto della scogliera della Regina Giovanna. Altri 12 chilogrammi di datteri sono stati sequestrati a Castellammare.
Sabato 30 Dicembre 2017, 19:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP