Smog, cifre record a Napoli:
esperti a confronto alla Federico II

Nell’aula magna storica della Federico II si è svolto il convegno «Inquinamento atmosferico a Napoli. Obiettivo: smog sotto controllo». L’iniziativa è il primo tassello di un articolato programma volto a promuovere altre iniziative nel campo dell’inquinamento ambientale. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità l’inquinamento dell’aria rappresenta la principale causa ambientale di morte e in Italia le polveri sottili sono responsabili di una riduzione di più di un anno dell’aspettativa di vita, ma nell’area metropolitana di Napoli la situazione è maggiormente critica. La finalità del convegno è non solo denunciare le criticità ma soprattutto proporre strategie per ricostruire la simbiosi tra umanità ed ecosistema, considerando peraltro che la percezione del rischio da parte della popolazione è alta. Ospite d’onore del convegno il presidente dell’Istituto superiore di Sanità Walter Ricciardi, napoletano, ordinario di Igiene e Medicina preventiva presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma e membro dell’executive board dell’Oms.
Mercoledì 16 Maggio 2018, 19:56 - Ultimo aggiornamento: 17-05-2018 08:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP