Sciopero, domani venerdì nero
per trasporti e servizi pubblici

Un altro venerdì nero per i trasporti e i servizi pubblici. Domani, 10 novembre, sarà un giorno di caos per i trasporti urbani, gli aerei, le navi e i treni e per uffici pubblici, fabbriche, scuole e servizi a causa di uno sciopero generale nazionale proclamato dall'Usb per l'intera giornata che riguarderà tutte le categorie pubbliche e private. Previsti in oltre 40 città italiane mobilitazioni, cortei e presidi. Mentre il giorno successivo, sabato, a Roma si terrà una manifestazione nazionale con corteo alle 14 da Piazza Vittorio insieme alla Piattaforma Eurostop.

Intanto, gli scioperi nazionali dei controllori di volo indetti dalle organizzazioni sindacali Filt Cgil, Fit-Cisl, Uilt, Ugl-Ta ed Unica, previsti nella stessa giornata di domani, 10 novembre, dalle 13 alle 17, sono stati differiti a data da destinarsi. Lo rende noto l'Enav. «Restano confermati, nella stessa fascia oraria, - informa l'Ente - gli scioperi locali sugli aeroporti di Fiumicino, indetti da Ugl-Ta e Unica, e di Brescia, indetto da Unica. Saranno garantite le prestazioni indispensabili secondo normativa vigente».
Giovedì 9 Novembre 2017, 12:25 - Ultimo aggiornamento: 09-11-2017 13:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2017-11-09 15:18:44
Una vergogne tutta italiana. Questi sindacati sono lobby corporative (non uso il termine che penso per non avere censure). Questi non sono lavoratori da proteggere dallo sfruttaento ma solo dei privilegiati che hanno potere i questo stato forte con i deboli ma debilissimo con i forti. Dovremmo fare come fece Reagan con i controllori di volo in sciopero permanente: licenziamento in tronco
2017-11-09 14:12:35
"Unica": i cioccolatini?
2017-11-09 12:59:03
sii ! scioperate scioperate , tanto mamma ha fatto 'e gnocche .

QUICKMAP