Residenti in via Appia sotto tiro
di una pistola ad aria compressa

di Elena Petruccelli

Caivano - Residenti in via Appia a Pascarola sotto tiro di una pistola ad aria compressa. L'episodio si è verificato domenica sera, intorno alle 20.10, quando dai balconi si sono sentiti i primi spari. Un colpo, un altro e poi ancora un altro, ma a causa  del buio fitto, era praticamente impossibile capire da dove provenissero gli spari. I proiettili rimbalzavano sulle vetrate, e sui balconi. Via Appia è strada stretta dove i palazzi dirimpettai sono distanti poco più di un centinaio di metri. Molti sono costretti a chiudersi in casa, vittime di un vero e proprio far west cittadino. Trascorre circa mezz'ora di tiro a bersaglio, e ad averne la peggio è un ventiduenne che viene colpito sulle scale di casa mentre stava rientrando. Il giovane è stato raggiunto dal proiettile ad aria compressa tra l'orecchio e il collo. Un colpo molto doloroso, ma dopo le prime cure dei medici del 118 e' stato dimesso ed è tornato a casa. Allertati i carabinieri di Caivano che stanno svolgendo le indagini per studiare la traiettoria dei proiettili e risalire al responsabile. La pista più accreditata è quella di un gioco pericoloso.
Martedì 14 Novembre 2017, 12:34 - Ultimo aggiornamento: 14-11-2017 12:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP