Pizza e fresella napoletana
sbancano a Milano

La fresella napoletana sbanca a Milano
di Tommaso Esposito

1
  • 162
Dopo la pizza ecco la fresella napoletana che si impone a Milano. L'idea è venuta a Nanni Arbellini che la propone nella sua Pizzeria Pizzium. Lui è un pizzaiolo di appena trenta anni. Ha lasciato Napoli, ovvero Acerra dove è nato e dove i suoi genitori, il papà è vigile urbano, lo seguono da lontano. Qui ha imparato il mestiere e a Milano ha girato tra banconi e forni. Poi gli è venuta l’idea di cominciare con un locale tutto suo. Ci ha creduto lavorando sodo. Di notte nel weekend fa anche il Dj. E per il successo in pizzeria ha seguito una regola: pizza napoletana senza se e senza ma. È andata bene e Pizzium si divide tra due sedi, una in via Procaccini 30 e un'altra in Via Anfossi 1. Qui fa le sue pizze con tutti i prodotti che fa venire direttamente dalla Campania. Ora gli è nata l'idea della fresella che si fa arrivare da Acerra, la sua città natale. E la offre nella classica versione di caponata, cioè bagnata in acqua, condita con tonno, o mozzarella di bufala campana, e pomodorini del piennolo del Vesuvio. Dice Nanni al Pizzium: In questo freddo mese di novembre...sento il profumo di Acerra,grazie alle freselle di Giuseppe Petrella del Panificio Russo. Una bontà per i milanesi. E via sulla strada del successo a tavola. Come è stato.

 
 


 
Mercoledì 8 Novembre 2017, 09:23 - Ultimo aggiornamento: 08-11-2017 09:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-11-10 13:12:50
questi "magnapolenta" sanno apprezzare le cose semplici, genuine e gustose......il fatto è che poi, quando hanno capito come si deve mangiare e cosa si deve mangiare per nutrirsi con piacere, poi vengono qui e con la loro arroganza pretendono di portarsi tutto in patania.... stanno facendo così da 156 anni e ci impoveriscono sempre di più.....

QUICKMAP