Napoli, in piazza i dipendenti delle terme di Agnano: «Non possiamo continuare a lavorare in queste condizioni»

di Oscar De Simone

1
  • 174
I lavoratori delle terme di Agnano incrociano le braccia e proclamano lo sciopero ad oltranza: protestano contro una situazione salariale ormai insostenibile: «Da otto mesi percepiamo il 40% dello stipendio - dichiarano - e siamo in difficoltà. Dopo i primi sei mesi di fondo di integrazione salariale partiti ad agosto 2016 non abbiamo più ricevuto sostegno. Non abbiamo neanche visto la ristrutturazione degli edifici interni promessa dalla società e questo ci lascia sgomenti».
 

Nonostante lo sciopero, però, i lavoratori continueranno a garantire l’assistenza sanitaria per inalazioni e stufe «perché i cittadini non devono e non possono subire le conseguenze di questa vertenza. Speriamo di ricevere quanto prima risposte sicure e definitive da parte della società e del Comune di Napoli».
Giovedì 19 Ottobre 2017, 10:15 - Ultimo aggiornamento: 19-10-2017 10:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-10-19 14:35:15
questa è un'altra operazione , geniale di de magistris !

QUICKMAP