Carfagna: «5000 euro per cacciare
i Rom dall'Auditorium? Una pazzia»

  • 170
“Una discriminazione bella e buona, frutto di incapacità amministrativa, di improvvisazione, che dimostra una totale assenza di visione strategica. Come si può chiamare altrimenti la decisione dell’amministrazione comunale di Napoli che offre 5mila euro per famiglia ai rom che accettino di spostarsi dai luoghi dove lo stesso Comune aveva sistemato provvisoriamente nell'Auditorium di Scampia? Perché utilizzare 50mila euro dei cittadini napoletani per invitare nuclei familiari ad abbandonare spazi che occupano senza titoli? Ancora una volta l’amministrazione di Luigi De Magistris finisce per finanziare abusi e abusivi, favorire chi non rispetta la legge rispetto agli altri cittadini”.  Così Mara Carfagna, deputato e consigliere a Napoli di Forza Italia sulla vicenda denunciata dalla stampa. “Questo errore è solo l’ultimo di una lunghissima serie. Eppure l'amministrazione aveva a disposizione 7 milioni di fondi europei  per regolarizzare i rom del campo di Cupa Perillo, risorse che sono andate perse per ritardi e inefficienze.
La delicata situazione dei rom nell'area nord va risolta una volta per tutte senza inseguire le emergenze così come va superato lo stallo sul trasferimento dei rom nella caserma Boscariello: la priorità è infatti trasformarla nella Cittadella dello Sport, come abbiamo indicato quando nel 2011 - io da ministro delle Pari Opportunità con i ministri della Gioventù e della Difesa -  firmammo un protocollo intitolato "Sport e legalità" che destinava proprio una parte della caserma alla realizzazione di una struttura per i ragazzi della zona" conclude Carfagna.
 
Domenica 21 Gennaio 2018, 17:27 - Ultimo aggiornamento: 22 Gennaio, 09:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP