Napoli, guida il taxi abusivamente e fa pubblicità sulla propria pagina Facebook: fermato

  • 75
Il Nucleo Polizia Turistica di Chiaia della Polizia Municipale di Napoli ha intercettato un tassista abusivo tradito dall’annuncio divulgato sulla propria pagina Facebook. M.P., napoletano di 45 anni, pubblicizzava sul suo profilo FB la sua attività definendosi libero professionista ed affidabile nell’effettuare trasporto di persone, anche con bagagli al seguito, da alberghi ad aeroporto o stazione ferroviaria e viceversa, proponendo anche tour in costiera.

Gli Agenti della Turistica lo hanno contattato sull’utenza mobile pubblicizzata e concordato da “turisti” un appuntamento per stamattina per un accompagnamento dal centro cittadino all’aeroporto, pattuendo anche l’importo del servizio in 20 euro.

In prossimità del Maschio Angioino, hanno atteso l’arrivo del taxi abusivo e, nel momento in cui si è fermato pronto per far salire a bordo gli agenti camuffati da turisti con bagagli al seguito, è stato bloccato e controllato. Il tassista è risultato sprovvisto dell’autorizzazione per effettuare il servizio di noleggio con conducente ed è stato sanzionato ai sensi dell’art 85 comma 4 del codice della strada  con il relativo fermo del veicolo fino ad 8 mesi ed il ritiro della carta di circolazione per tutto il periodo.

I controlli sono proseguiti per l’intera mattinata presso l’Aeroporto dove sono stati controllati 15 taxi titolari di regolare licenza, di cui tre verbalizzati ai sensi dell’art 86 comma 3, in quanto non avevano rilasciato la ricevuta attestante la corsa predeterminata.
Giovedì 19 Ottobre 2017, 16:27 - Ultimo aggiornamento: 19-10-2017 16:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP