«Il Gesù Nuovo è pericoloso», ordinanza di de Magistris per i lavori

di Paolo Barbuto

La chiesa del Gesù Nuovo è un immobile dissestato, l'allarme viene lanciato dal Comune, in un documento firmato dal sindaco De Magistris che ordina di «eliminare il pericolo e tutelare l'integrità fisica delle persone».
È la città fragile che continua a manifestare i suoi segni. Il documento che infila di forza la storica chiesa del centro antico nell'elenco degli immobili pericolosi della città, si trova mescolato a decine di altre ordinanze, tutte diffuse venerdì scorso: in totale, in una sola settimana, sono state individuate 30 situazioni di rischio per la cittadinanza per colpa di palazzi malmessi; ne vengono firmate altrettante, ogni settimana per ogni mese dell'anno. Napoli è pericolosa.

Ma quando ad essere considerata pericolosa è una delle chiese più rappresentative della città, beh, allora bisogna fermarsi e riflettere: cosa sta accadendo?

Per capire bisogna addentrarsi nelle due paginette fitte fitte dell'ordinanza a firma del sindaco che ordina «alla direzione Regionale della Campania Agenzia del Demanio, proprietaria dell'immobile dissestato sito in Piazza del Gesù, a scopo cautelativo di non far praticare ad horas le aree antistanti e interne alla chiesa interessate dai dissesti». E soprattutto impone al proprietario «di eseguire immediatamente e senza alcun indugio tutte le misure necessarie per preservare persone e beni da temuti crolli/cedimenti della struttura stessa».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 16 Aprile 2018, 08:24 - Ultimo aggiornamento: 16-04-2018 09:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP