Napoletani scomparsi in Messico, la moglie di Cimmino incontra il console: «Nove mesi senza risposte»

ARTICOLI CORRELATI
di Oscar De Simone

  • 369
«A differenza di altri lui ci ha capiti e ci vuole aiutare. Da nove mesi siamo senza notizie e senza risposte». Con queste parole Vanessa Cimmino, moglie di Vincenzo, sparito lo scorso 31 gennaio a Tecalitlàn, in Messico, insieme ai parenti Raffaele e Antonio Russo, ha commentato l'incontro di questo pomeriggio con il console onorario del Messico a Napoli Lucio Cimmino.
 

Una visita, quella della famiglia napoletana, che ha avuto lo scopo di portare ulteriormente l'attenzione su una vicenda, ormai sempre più densa di mistero e interrogativi. «Ci ha detto che non si tirerà indietro» continua, «ma adesso non ha novità. A questo punto tocca a noi. Non dobbiamo far calare l'attenzione su questa vicenda e dobbiamo coinvolgere la cittadinanza. Sino ad oggi siamo stati abbandonati da tutti».
Mercoledì 17 Ottobre 2018, 17:24 - Ultimo aggiornamento: 18 Ottobre, 06:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP