Il ministro del turismo argentino a Napoli: «Vogliamo favorire lo scambio turistico»

di Oscar De Simone

Un incontro all'insegna della cultura e del turismo quello avvenuto questa sera tra il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ed il Ministro del turismo argentino Gustavo Santos, in città per la Btm. la Borsa del turismo mediterraneo. «Quasi la metà degli argentini sono di discendenza italiana» dichiara il Ministro, «e quindi sarebbe interessante per questo quasi 23 milioni di persone, poter beneficiare di un vero scambio turistico, utile a riscoprire se stessi. E' bello sapere per gli italiani che c'è un pezzo del loro paese da noi e viceversa. Abbiamo trovato una città fantastica ed accogliente, una esperienza importante e che certamente porteremo con noi».
 

Anche il primo cittadino napoletano ha ritenuto questo incontro molto importante per la collaborazione e la cooperazione tra le due nazioni ed i loro abitanti. «È stata una bella visita quella del Ministro Santos» afferma de Magistris, «e credo che favorire il ritorno in Italia degli argentini per scoprire le loro origini sia importante tanto per loro quanto per noi. Lo stesso Ministro poi registrava le nostre potenzialità turistico-culturali e questo è certamente per ognuno di noi motivo di grande vanto».

Al termine dell'incontro poi non poteva mancare un pensiero sportivo rivolto ad una disciplina, quella calcistica, che da sempre unisce le due nazioni. «Il calcio ha sempre unito Italia e Argentina - conclude il ministro Santos - Pensate che nove elementi su 11 della nostra nazionale hanno sangue italiano. Anche questo deve spingerci a cooperare sempre di più e ad instaurare un gemellaggio tra due paesi tanto lontani eppure cosi vicini».

 
Giovedì 22 Marzo 2018, 19:59 - Ultimo aggiornamento: 22-03-2018 20:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP