Migranti, esposto alla Procura di Napoli sulla vicenda della nave Asso 28

ARTICOLI CORRELATI
19
  • 112
Un esposto con la firma di personalità del mondo della cultura, come Moni Ovadia, della società civile, del mondo giuridico e della politica, come il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, è stato consegnato stamattina negli uffici della Procura partenopea per chiedere ai magistrati di fare luce sulla vicenda della nave Asso 28 che nelle scorse settimane ha soccorso e poi riportato in Libia un centinaio di migranti, tra cui 5 donne e 5 bambini. I firmatari dell'esposto, una trentina, chiedono all'autorità giudiziaria si verificare se ci sia stato, o meno, un «respingimento» di migranti, in violazione delle convenzioni internazionali, in particolare della Convenzione Europea per i Diritti Umani e della Carta dei diritti fondamentali dell'UE. Nell'esposto viene anche chiesto all'autorità giudiziaria di verificare il ruolo che ha svolto il Centro Nazionale di Coordinamento del Soccorso Marittimo. 

A depositare la richiesta sono stati gli avvocati Elena Coccia e Danilo Risi. «Lo presentiamo alla Procura di Napoli - spiegano - poiché la società armatrice ha sede a Napoli». «Il nostro Paese - ricordano i due avvocati - è già stato condannato in passato per illegittimi respingimenti collettivi. Vogliamo che questo non si ripeta e che non si crei un precedente pericoloso che con sotterfugi e gioco dello scaricabarile, sottragga chicchessia, ministri, armatori o comandanti di navi, dal pieno rispetto della legge». «Quando un cittadino del mondo mette piede in Italia o su una nave battente bandiera italiana - conclude l'avvocato - deve sapere che sarà trattato come un essere umano pari agli altri e secondo le regole del Diritto, nazionale e internazionale, è non secondo la legge del più forte che è la negazione del diritto».

 
Mercoledì 8 Agosto 2018, 11:15 - Ultimo aggiornamento: 08-08-2018 13:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 19 commenti presenti
2018-08-09 10:19:50
Avrei una idea "geniale"....,prendere degli immigrati e portarli a casa di OGNUNO di questi "SIGNORI" firmatari,e OBBLIGARLI ad ospitarli per qualche tempo e dargli vitto e alloggio,poi ripassare tra qualche mese a chiedergli cosa ne pensano. ...,sai quante risate...,amen
2018-08-09 00:47:58
Salvini nn mi piace ma sono davvero contento che ci sia lui al governo. La realtà è diversa da ogni buon proposito. Ringraziamo il sindaco che ancora una volta ci ha mostrato che lui di Napoli non se ne frega assolutamente niente
2018-08-08 20:07:33
le regole SI RISPETTANO. altrimenti si pagano le conseguenze.
2018-08-08 18:31:18
Sarà trattato secondo le regole del diritto nazionale e internazionale e tutti gli altri diritti se ce ne dovessero essere altri Oh perbacco non vogliamo mica lesinare sui diritti per non parlare poi che agiremo in tutte le sedi competenti o meno competenti. Oh perbacco qui non si lesina ma si fa sul serio come diceva il buon Toto.
2018-08-08 18:13:20
ma questi non hanno niente da fare che rompere le scatole alla gente????? li volevano?? quanti ne hanno accolti a casa loro a loro spese????? io credo nessuno!!!!!!!

QUICKMAP