Mangia pezzo carne troppo grosso,
rischia di soffocare: salvo in extremis

di Salvatore Piro

BOSCOTRECASE. Anziano mangia un pezzo di carne troppo grosso e rischia di soffocare: in arresto cardiaco, è prima salvato al pronto soccorso dell'ospedale "S. Anna e Maria SS. Della Neve", poi trasferito in rianimazione al San Leonardo di Castellammare. Ha dell'incredibile la disavventura capitata ieri, intorno alle 22, a un 75enne residente a Trecase. L'uomo si trovava a tavola, in compagnia di due amiche, presso un noto ristorante del Vesuviano. Il 75enne ha ordinato lì una classica tagliata alla brace. Arrivato però quasi a fine cena, e per cause ancora da chiarire, l'uomo ha forse mangiato l'ultimo boccone in modo troppo vorace. Il pezzo di carne lo ha quasi strozzato.

Il primo ad accorgersi del malessere del 75enne, descritto come cianotico in volto, è stato il cuoco del ristorante, Savino, un 38enne originario di Scafati che non ha perso tempo. Lo chef ha infatti preso in prestito la Fiat Panda della titolare, precipitandosi al vicino pronto soccorso: "Credevo morisse, in macchina era come svenuto. Questa notte non ho dormito", la sua testimonianza. L'anziano, al pronto soccorso, è andato in arresto cardiaco. Soltanto il massaggio operatogli dal personale lo ha tenuto in vita. Al momento di essere intubato, poi, la scoperta: cavità respiratoria ostruita da cibo. I soccorritori hanno così estratto il pezzo di carne, di grosse dimensioni, ordinando infine il trasferimento del 75enne presso il centro di rianimazione dell’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia. 
Sabato 26 Maggio 2018, 21:05 - Ultimo aggiornamento: 26-05-2018 21:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-05-26 21:18:26
Onore al merito del sig. Saverio , che ha salvato da morte sicura un uomo.

QUICKMAP