Loreto Mare, la fabbrica dei falsi incidenti: venti cause con la stessa radiografia

di Leandro Del Gaudio

  • 917
La storia dei falsi sinistri al Loreto Mare sembra essere un pozzo senza fondo. In un caso, ad esempio, è emerso che la stessa radiografia per una frattura al femore è stata usata venti volte, assegnata in modo posticcio a venti tra automobilisti o pedoni passati - almeno virtualmente - per le stanze dell’ospedale napoletano.

Mesi di screening, centinaia di referti e documenti clinici analizzati, arrivano conferme sotto il profilo investigativo. Qui in ospedale, tac e radiografie di ex pazienti sono state usate per corredare richieste di risarcimento danno per così dire «blindate», al termine di una sorta di messinscena che ha visto operativi diversi livelli di responsabilità. E la storia della frattura al femore è solo la classica punta di iceberg su cui la Procura di Napoli punta a fare chiarezza.

Continua a Leggere sul Mattino Digital
 
Martedì 15 Agosto 2017, 00:00 - Ultimo aggiornamento: 14 Agosto, 23:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP