La leghista a Livorno: «Sì inceneritori
se non si vuole finire come a Napoli»

Susanna Ceccardi con Matteo Salvini
  • 14
«Noi crediamo che una politica responsabile dei rifiuti debba essere adottata in ogni provincia e quindi non si può dire "chiudiamo gli inceneritori", perché il rifiuto zero non esiste, non può esistere, da qualche parte dobbiamo metterli». Lo ha detto oggi a Livorno la coordinatrice della Lega in Toscana Susanna Ceccardi, rispondendo a una domanda dei giornalisti sul fatto che la giunta M5s del sindaco Filippo Nogarin ha annunciato da tempo di voler spegnere l'inceneritore che serve la città. «Senza contare i costi di trasporto - ha aggiunto Ceccardi - che per i rifiuti incidono tantissimo a tonnellata. Vediamo cosa succede a Napoli, 380 euro ogni tonnellata, dove i rifiuti vengono portati al porto di Rotterdam in Olanda. Per non finire come Napoli o come altre città che hanno avuto grosse problematiche con i rifiuti dobbiamo adottare politiche responsabili».
Sabato 17 Novembre 2018, 18:51 - Ultimo aggiornamento: 17-11-2018 18:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP