iOs Academy, nuova Master class
dominata dagli studenti brasiliani

di Mariagiovanna Capone

L'altro giorno Apple ha lanciato il nuovo iPhone X con una diretta live da Cupertino. Un evento mondiale che gli studenti della iOS Developer Academy hanno seguito nelle aule del campus di San Giovanni a Teduccio e per un giorno ha rivisto i diplomati della prima coorte insieme a quelli della seconda. Questi ultimi il 20 settembre riceveranno finalmente il titolo di sviluppatori Apple, un diploma che renderà più prestigioso il loro curriculum. Dopo i cento diplomati di giugno, tra pochi giorni altri cento studenti del corso per sviluppatori di app, creatori di startup e designer che porta il sigillo dell'Università Federico II e della Apple raggiungeranno questo ambito traguardo. La giornata dei diplomi vedrà gli studenti impegnati in pitch sulle app e progetti realizzati e nell'aula magna dovrebbero partecipare ancora una volta aziende del settore tecnologico che già hanno mostrato interesse nei confronti dei corsisti nel corso dell'anno. Un'occasione per mostrare i propri prodotti e ambire a un posto di lavoro in una di queste società, ma anche per acquisire dimestichezza nel parlare in pubblico, nel caso questi giovani vogliano creare delle loro società. Ancora in forse la presenza di Lisa Jackson, vice presidente della sezione Iniziative ambientali, politiche e sociali della Apple, che a giugno dal palco aveva promesso di esserci. Come al solito si dovrà aspettare gli ultimi giorni per avere il via libera da Cupertino. Stesso discorso per Gordon Shukwit, direttore Information Technology and Learning Technologies Apple, che ormai da un anno e mezzo fa la spola con gli States per migliorare l'Academy ed entrato in sintonia con i ragazzi.
 


Intanto è stata pubblicata la graduatoria definitiva dei 36 vincitori della Master Class, ossia coloro che sono in possesso del diploma di Laurea Specialistica o Laurea Magistrale, scevra di defezioni dell'ultimo minuto (una, di Luca Carmisciano). La presenza degli studenti stranieri è il segnale tangibile che l'Academy di Napoli è internazionalmente riconosciuta e ambita. Rappresentano il 50 per cento dei vincitori, con dieci studenti dal Brasile, due dagli Usa, uno studente rispettivamente da Germania, Cipro, Francia, Ucraina, Nigeria e Perù. I primi tre sono Carlos Pires dal Brasile, l'ucraino Dmitry Mazur e il peruviano Edson Ticona Zegarra. È quarto il primo italiano, il campano Vincenzo Pugliese, seguito da candidati provenienti da tutta Italia, come Milano, Torino, Roma e anche Napoli, con Alessandro Mendozza. Tra i vincitori appena 4 donne, di cui una soltanto è napoletana: si tratta di Maddalena Granata, attualmente senior manager di Yelp, community web che orientano consumi e tendenze nel mondo del digital marketing. Le altre vengono dal Brasile, Giselle Katics Santos e Rany Azevedo, mentre la quarta è Neelima Rathi, statunitense di origini indiane. Terminano domani pomeriggio invece i colloqui motivazionali per le selezioni per 342 studenti della Standard class, suddivisa nelle categorie geek e creative, per distinguere i nerd dei computer e quelli della grafica.
Giovedì 14 Settembre 2017, 10:31 - Ultimo aggiornamento: 14-09-2017 10:32

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP