Intellettuali e fattorini per l'addio
a Mario Guida, Comune assente

ARTICOLI CORRELATI
di Ugo Cundari

  • 16
Folla commossa ai funerali di Mario Guida, decano dei librai italiani, morto ieri a 84 anni. Nella chiesa dell’arciconfraternita dei Pellegrini a Montesanto, con la messa officiata da don Tonino Palmese, hanno partecipato librai, editori, tipografi che con Guida hanno lavorato a lungo o che con lui hanno mosso i primi passi nel mondo dei libri.

Spiccava per assenza il Comune. Tra i politici presenti, Antonio Bassolino, Umberto Ranieri, Pasquale Sommese, Mario Coppeto. Molti anche gli autori che proprio per i tipi della Guida hanno iniziato i loro primi passi come saggisti o narratori, o che nella mitica Saletta rossa di Port’Alba hanno presentato i loro testi, come per esempio lo storico Francesco Barbagallo. Presenti anche tutti gli impiegati dell’ultima Guida, dai fattorini a chi svolgeva un lavoro redazionale, dagli addetti al banco a chi seguiva le campagne scolastiche. Ovviamente in prima fila i parenti, i nipoti come Diego, Maurizio e Paolo Guida.
Mercoledì 1 Marzo 2017, 13:00 - Ultimo aggiornamento: 01-03-2017 17:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP