Incendiato un furgone trasporto del sangue, l'ombra di un attentato contro Italy Emergenza

di Melina Chiapparino

Incendio nell’autoparco del capannone di Italy Emergenza, la cooperativa sociale che fornisce servizi di ambulanze e trasporto sangue all’Asl Napoli 1. L’episodio è accaduto ieri sera, poco dopo le 19.30, quando ha preso fuoco un furgoncino Doblò adibito al trasporto del sangue, parcheggiato nell’area di sosta dei mezzi su via del Riposo, in zona Poggioreale.

Secondo le prime ricostruzioni dei carabinieri, intervenuti sul posto con la Compagnia Poggioreale, le fiamme sono state provocate da una bottiglietta contenete della benzina lanciata contro il mezzo a cui poi è stato dato fuoco e, sembrerebbe, che i 2 autori del rogo appiccato, si trovassero a bordo di uno scooter. Le indagini dei militari sono in pieno corso e potranno avvalersi delle immagini di videosorveglianza di cui è dotato il capannone di Italy Emergenza.

Nessuna ipotesi è esclusa ma la dinamica di quanto accaduto sembrerebbe un atto intimidatorio nei confronti della cooperativa che da tempo gestisce il trasporto ambulanza presso i penitenziari di Secondigliano e Pomigliano d’Arco nonché il servizio di trasporto sangue in forza all’Asl partenopea. La dirigenza di Italy Emergenza, fa sapere di «avere la massima fiducia nelle indagini, confidando nel lavoro della magistratura e degli inquirenti».

 
Martedì 13 Marzo 2018, 11:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP