Il questore: fatto emblematico di cos'è la movida napoletana

Dure le parole del questore di Napoli, Antonio De Iesu, nel commentare i provvedimenti nei confronti degli otto autori del pestaggio a un poliziotto e alla moglie, avvenuto il 26 giugno scorso al Lungomare. «È un fatto grave, emblematico di cosa è la movida napoletana e di cosa accoglie nel suo ventre - dice in conferenza stampa De Iesu - È un fenomeno difficile da gestire, complesso. E noi volevamo dare un segnale ai branchi che invadono la città, anche armati». Le indagini hanno infatti inchiodato i responsabili. «Ci siamo messi nei panni di un comune cittadino che attraversa la movida e incontra un branco» dice Luigi Rinella, capo della Mobile partenopea.
Martedì 14 Novembre 2017, 13:40 - Ultimo aggiornamento: 14-11-2017 13:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP