Giugliano, Clan Mallardo: chiesti 14 anni di carcere per Pino Taglialatela ex portiere del Napoli

di Cristina Liguori

  • 957
Arrivano le richieste di condanna per gli esponenti del clan Mallardo. Nel processo è coinvolto anche l’ex portiere del Napoli, Pino Taglialatela. Per lui la richiesta del pm Maria Cristina Ribera è di 14 anni di reclusione. Le accuse sul suo capo sono pesanti. Il pubblico ministero lo accusa sia di intestazione fittizia di beni, sia del reato di associazione di stampo camorristico. Per gli altri affiliati alla cosca egemone a Giugliano queste le richieste di reclusione: Mauro Moraca, 24 anni, Giuliano Amicone 20 anni, Carlo Riccardo De Cicco 16 anni, Bernardino Diana 6 anni, Giancarlo Pirozzi 15 anni, Raffaele Graziano 4 anni. Per Silvio Diana e Feliciano i reati sono estinti. I due sono morti. Il processo ha avuto inizio qualche tempo fa. Il perno di tutto è Mauro Moraca, difeso dall'avvocato Pino Pellegrino, genero del boss, marito della figlia, che attualmente è già in carcere per altri processi. 
Venerdì 21 Aprile 2017, 18:20 - Ultimo aggiornamento: 22-04-2017 00:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP