Raid notturno in un bar di Crispano: oltre 50mila euro di danni

di Elena Petruccelli

Furto con scasso nella notte. Scenari di guerra per quanti questa mattina, percorrendo via Pigna, dove si trova l'omonimo bar vittima del raid notturno, sono passati davanti al locale gestito da Massimo, giovane imprenditore molto noto nella zona. Saracinesca completamente staccata dal muro, pezzi di intonaco precipitati a terra e insegna sospesa a mezz'aria.

Intorno alle 3.30 alcuni familiari del gestore del bar lo hanno contattato al telefono per avvisarlo dell'accaduto. Infatti l'uomo vive nel vicino comune di Caivano. Arrivato sul posto la terribile scoperta. Probabilmente i malviventi hanno utilizzato un camion, agganciando la saracinesca con cavi di acciaio.

Le indagini sono in corso. L'operazione non ha portato un grande bottino, poche di centinaia di euro, ma i danni al locale superano i cinquemila euro.Scardinando il portone d'ingresso si sono interrotti anche gli impianti elettrici, con conseguente scongelamento della merce, come gelati e altri prodotti conservati nel frigorifero. Soprattutto ad avere la peggio sono le slot machine, che hanno subito danni alle schede madri, e probabilmente proprio l'incasso delle macchinette era l'obiettivo dei ladri

. Malgrado l'increscioso episodio, questa mattina il bar Pigna era aperto. Raggiunto al telefono per un'intervista, il gestore Massimo spiega che nonostante i danni la migliore risposta di fronte alla criminalità è quella di andare avanti. Sul web arriva la solidarietà di tutti gli amici. Elena Petruccelli
Mercoledì 13 Settembre 2017, 16:45 - Ultimo aggiornamento: 13-09-2017 17:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP