Formia, conflitto a fuoco con i carabinieri: ferito un latitante di camorra

La pistola caduta al latitante a Formia
ARTICOLI CORRELATI
di Sandro Gionti

4
  • 313
Conflitto a fuoco a Formia intorno alle 21, dopo il fermo da parte dei carabinieri di un latitante Filippo Ronga, 42 anni, ritenuto affiliato al clan camorristico dei Ranucci, che è stato bloccato e poi trasferito all'ospedale di Formia.
 

I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Giugliano, dopo un'attività mirata, avevano identificato Ronga,  ricercato dall’aprile 2013, poiché colpito da un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Avellino per una pena da espiare di 4 anni di reclusione per rapina e da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per il medesimo reato.
Ronga veniva intercettato in Piazza Sant’Erasmo a Formia, mentre si spostava a piedi accompagnato da un uomo e da una donna. 

Fermato dai militari, Ronga opponeva resistenza da cui scaturiva una colluttazione. L'uomo, secondo il resoconto dei carabinieri, estraeva una pistola semiautomatica 9x21, poi risultata con matricola abrasa, carica e con il colpo in canna, puntandola contro un militare. Un altro carabiniere, vista la situazione di pericolo, esplodeva tre colpi con l’arma d’ordinanza, colpendo Ronga al torace e a una gamba. L'uomo è ora in prognosi riservata all'ospedale di Formia, dove è piantonato e in stato di arresto per tentato omicidio, porto abusivo di arma clandestina e resistenza a pubblico ufficiale.
Venerdì 12 Gennaio 2018, 21:43 - Ultimo aggiornamento: 13-01-2018 15:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-01-14 11:41:36
La polizia italiana ha la mani legate.... Sperando che il malvivente non trovi il giudice di favore.
2018-01-14 08:08:22
in America la polizia lo avrebbe ucciso. In Italia siete troppo buoni
2018-01-13 15:27:37
Bravissimo al carabiniere, era ora che si difendessero da forze dell´ordine. Medaglia d´oro e subito fatto generale al posto di quello che é amico di Renzi family.
2018-01-12 23:24:17
Mi raccomando, processate con urgenza il carabiniere. eccesso di legittima difesa.

QUICKMAP