La «Fiom in Fca» a Napoli, Camusso:
«Preoccupati per alleanze internazionali»

«Non c'è dubbio che i lavoratori siano preoccupati, cosi come dobbiamo essere seriamente preoccupati delle alleanze internazionali che si stanno determinando, in particolare in Europa, rispetto alle quali Fiat è esclusa». Lo ha detto Susanna Camusso, rispondendo alle domande dei cronisti a margine del convegno «La Fiom in Fca» organizzato a Napoli dall'organizzazione dei metalmeccanici. «Come sempre - ha aggiunto la leader della Cgil - si pone un tema al quale spesso la Fiat è sfuggita: quale è il piano industriale, quali sono i modelli che pensa di produrre».

«In questo periodo non ci sono stati contatti con l'azienda», ha precisato la leader della Cgil e ha ribadito la necessità di «una discussione su quali sono le previsioni di produzione, su quali sono i modelli che si intendono avere, su quali strumenti per permettere a tutti di rimanere dipendenti della Fiat».

E su Alitalia: «È in corso il voto dei lavoratori e delle lavoratrici. C'è indubbiamente una situazione molto difficile, causata dalla sfiducia che una gestione pessima di Alitalia di questi anni ha determinato e da una politica sul sistema dei trasporti e sulle privatizzazioni che dimostra nel tempo tutti i suoi limiti, che già allora avevamo denunciato. Il tema di fronte al quale lavoratrici e lavoratori sono - ha concluso Camusso - è se provare a salvare questa azienda oppure no».
Venerdì 21 Aprile 2017, 12:00 - Ultimo aggiornamento: 21-04-2017 12:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP