Dolore e lacrime per l'addio a Carlo
turista napoletano ucciso in Arkansas

ARTICOLI CORRELATI
di Nico Falco

  • 2006
Centinaia di persone si sono riunite questa mattina, nella parrocchia di Santa Maria delle Grazie al corso Malta, per stringersi intorno alla famiglia Marigliano e dare l'ultimo saluto a Carlo, il giovane napoletano ucciso in Arkansas in quella che, finora è sembrata a tutti essere stata una rapina. La salma, liberata dall'autorità giudiziaria americana, era arrivata sabato in Italia.
 


Per quell'omicidio sono state arrestate due persone e le indagini sono ancora in corso per accertare responsabilità e dinamica. Al termine della cerimonia il corpo, in un feretro azzurro, è stato portato in spalla dal figlio di Carlo e da un folto gruppo di amici, seguito dalla famiglia Marigliano e accompagnato da un lungo applauso.


 
 
Domenica 13 Agosto 2017, 10:59 - Ultimo aggiornamento: 14-08-2017 13:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP